in

Chi è Salvatore Caiata, candidato M5S indagato per riciclaggio

M5S indagato candidato Salvatore Caiata presidente del Potenza Calcio, è accusato di riciclaggio. Secondo ciò che sta emergendo in queste ore, Caiata sarebbe coinvolto in un’inchiesta a Siena sul passaggio di locali e quote societarie. Gli accertamenti in corso riguardano anche il dirigente de La Cascina, Cataldo Staffieri.

Una nuova grana in campagna elettorale per il Movimento: Salvatore Caiata, candidato capolista per pentastellato a Potenza, è indagato dalla procura di Siena nell’ambito di una inchiesta per riciclaggio di denaro. A darne notizia, oggi 23 febbraio, i quotidiani Corriere della Sera, La Stampa e Il Messaggero, sui quali è specificato che l’indagine riguarderebbe passaggi di fondi nell’ambito dell’acquisto di bar e ristoranti. Caiata, 46 anni, è noto nel capoluogo toscano per essere titolare di diversi locali molto frequentati da turisti. Nel 2009 aveva fatto parte del coordinamento provinciale senese di Forza Italia; è anche presidente  del Potenza Calcio, tra i candidati scelti personalmente da Di Maio e la sua candidatura alla Camera fu ufficializzata a fine gennaio scorso nella conferenza di presentazione della squadra.

Potrebbe interessarti anche: Italiani scomparsi in Messico news: arrestati 3 agenti di Polizia

m5s chi è caiata

Di Maio in quell’occasione volle “ringraziare Salvatore Caiata che sarà candidato con il Movimento 5 Stelle in Basilicata”. Proprio il candidato Premier pentastellato dovrà decidere ora che atteggiamento assumere al riguardo, visto che Caiata, imprenditore nel settore della ristorazione e presidente del Potenza Calcio, è indagato a Siena per riciclaggio. Coinvolto in un’inchiesta sul reimpiego di fondi con Cataldo Staffieri, il responsabile de La Cascina per Toscana e Umbria con cui ha concluso diversi affari legati proprio al passaggio di proprietà di bar e ristoranti, tra cui il famosissimo Il Campo, ceduto la scorsa estate. La Guardia di Finanza sta indagando riguardo al reimpiego di capitali attraverso alcune aziende e conti correnti anche esteri. Massimo riserbo sull’inchiesta.

Detto Fatto quando ricomincia

Detto Fatto tutorial del 23 febbraio 2018: cucina, fiori e capelli

Anticipazioni Don Matteo 11

Replica Don Matteo 11 del 22 febbraio 2018: ecco dove vedere il video integrale