in ,

San Donato Milanese: moglie sospetta del marito e fa scoprire giro di prostituzione in centro massaggi

San Donato Milanese: una donna insospettita dalla insolita frequentazione di un centro massaggi cinese da parte del marito ha deciso di andare in fondo alla questione. Allarmata anche perché l’uomo, un pensionato 65enne, stava letteralmente dissipando gran parte della pensione, ha deciso di scoprire cosa si celasse dietro il su anomalo comportamento. Così, decisa a far luce sulla vicenda, ha pensato bene di interpellare i carabinieri di San Donato Milanese, chiedendo loro di indagare sul centro massaggi, dopo aver descritto nel dettaglio gli strani ‘movimenti’ del marito negli ultimi tempi. In effetti il sentore che in quel salone non venissero eseguiti solo massaggi terapeutici la signora ce l’aveva da subito, e i fatti le hanno dato ragione.

Potrebbe interessarti anche: Cina petroliera affondata: nessuna speranza per i 32 marinai dispersi, è allarme disastro ambientale

Grazie a questa segnalazione, infatti, i militari hanno scoperto che in quel centro massaggi orientali, sito nei pressi della strada Paullese, avesse luogo un vero e proprio giro di prostituzione. Una 39enne di nazionalità cinese e residente a Milano, titolare dell’impresa, è stata arrestata in flagranza di reato; ora è accusata di sfruttamento della prostituzione. E’ stata bloccata proprio mentre incassava 100 euro da un cliente. Un’altra cinese, di 43 anni e residente a Milano, è stata denunciata a piede libero con la medesima accusa. Sarebbe già nota alle forze dell’ordine. Durante il blitz le forze dell’ordine hanno sottoposto a controlli anche quattro clienti e altrettante ragazze cinesi.

Melania Rossi psicologa scomparsa: un testimone l’ha vista prendere un treno, poi il mistero

All’interno di quel centro massaggi dunque, stando a quanto accertato dai carabinieri, si sarebbero verificate delle attività di prostituzione, portate alla luce inconsapevolmente dalla perspicacia di una donna che nutriva sospetti sul comportamento un po’ troppo anomalo del marito. Il blitz delle forze dell’ordine è scattato all’alba di ieri, sabato 13 gennaio. Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nei locali del centro benessere hanno sorpreso sul posto anche due clienti, entrambi italiani, di 30 e 60 anni, oltre alla titolare arrestata in flagranza di reato.

cina disastro ambientale petroliera

Cina petroliera affondata: nessuna speranza per i 32 marinai dispersi, è allarme disastro ambientale

Silvio Berlusconi a Domenica Live: “Non andare a votare è come suicidarsi” (VIDEO)