in

Sanremo 2013: il look delle star del festival

Il Festival di Sanremo non è soltanto un concentrato di canzoni ma anche una vera e propria passerella in cui presentatori, ospiti e cantanti mettono in mostra il proprio look. Gli abiti più chiacchierati sono sempre stati quelli delle conduttrici e, quest’anno, Luciana Littizzetto ha scelto di indossare per le cinque serate solo abiti di giovani stilisti italiani. Nella prima serata abbiamo visto la presentatrice in un look quasi total-black, reso luccicante con strass o cristalli e, talvolta, arricchito da piume.

look sanremo

Lo stile della Littizzetto è stato giudicato non solo molto glamour, ma anche elegante e, dunque, quasi perfetto. I cinque stilisti per la “Lady Sanremo” sono stati: Aquilano.Raimondi, che ha firmato proprio gli abiti della prima serata, Gianluca Capannolo, Albino, Gabriele Colangelo e Kristina Ti. Per quanto riguarda il presentatore, Fabio Fazio, il suo look è stato affidato a  Ennio Capasa, designer di Costume National. Ma,a detta di molti, l’abito della prima serata sembrava troppo semplice e poco sofisticato e le maniche della giacca erano visibilmente lunghe.

Differenti, invece, gli sili dei cantanti nella prima serata. Marco Mengoni sfoggiava un abito in giacca blu stile anni ’80, che probabilmente appariva troppo semplice per uno come lui, che ci ha abituato a look alternativi e appariscenti. Simpatico e innovativo il look di Daniele Silvestri, completamente firmato Diesel: camicia bianca con scritta sul fianco sinistro, pantalone nero, bretelle, cravattino nero a fantasia bianca e giacca. Altrettanto innovativo era l’abito della giovane cantante Simona Molinari: un miniabito rosso con decorazioni argento, completamente brillante, sicuramente particolare ma molto stile natalizio e forse eccessivamente corto per l’occasione.

sanremo stile

Tra gli ospiti della prima serata ,giudicata fantastica Ilaria D’Amico, con il suo elegantissimo abito nero firmato Versace, e Valeria Bilello, che con il suo vestito bianco lungo, dall’abbondante spacco sulla gamba, e i dettagli neri sembrava una vera e propria dea greca, firmata Emilio Pucci. Sicuramente la varietà di  gusti ha portato a giudizi contrastanti sugli abiti delle diverse star, ma una cosa ha senza dubbio fatto felice tutti: la predilezione mostrata per il Made in Italy.

Written by Mattia Preziuso

Nato ad Avellino, 21 anni, appassionato di sport, prevalentemente calcio. Studente di Farmacia presso l'Università degli Studi di Fisciano e già collaboratore di altri siti. Segue con particolare attenzione notizie utili e sport.

Oscar Pistorius accusato dell’omicidio della sua fidanzata

Nove anni senza Marco Pantani, un dolore che si rinnova