in

Sanremo 2014: gli outfit della terza serata

Cinque donne per la terza serata del Festival, cinque voti da ponderare. Cominciamo con ordine, dalla prima cantante che si è esibita con “Ti porto a cena con me”, Giusy Ferreri. look giusy ferreri star sanremo

Nonostante l’apparenza faccia di tutto per indicare una Giusy ancora molto sobria e vicina allo stile un po’ lugubre della prima serata, il salto c’è stato: ginocchia scoperte, abito bicolor cangiante, disegno realizzato in perline e paillettes. Voto: 8, bene il vestito, ma a questo punto un’acconciatura più femminile sarebbe stata d’obbligo, così si sente qualcosa che stride.

La seconda donna ad esibirsi è stata Noemi, che ci ha fatto tirare un enorme sospiro di sollievo per essersi tolta quei tiranti dal collo e quella bomboniera dal corpo.look star sanremo

Il vestito scelto dalla cantante per la terza serata era bellissimo; fine, elegante, ma per niente banale. Non era un qualsiasi vestitino nero buono per tutte le occasioni, era un pezzo di design che questa volta grazie al cielo o a qualche stylist si posava anche molto bene sulle forme della diva. Voto: 7 1/2, Noemi perdonaci, ma con quel taglio di capelli pure tu hai mandato tutto a monte; ci vuole equilibrio nell’estetica, e qui purtoppo c’era dal collo in giù.

Poi è stata la volta di Antonella Ruggiero, che quest anno non vuole saperne di regalarci un po’ di leggerezza. Costretta nelle sue giacchette nere ricamate orientaleggianti, è come se volesse dire che non le interessa più dimostrare qualcosa attraverso l’estro estetico, ma solo quello intellettuale. Niente da eccepire, ma noi siamo qui per votare i look, non per fare un trattato sui massimi sistemi, quindi Voto: 5, che non è un’insufficienza grave, però insomma… 1795694_706157239429780_1439211959_nA proseguire la gara è stata quella gran furba di Arisa. Se pensavamo che l’azzeccatissimo look della prima serata fosse frutto del caso, ci sbagliavamo di grosso. Per la terza serata infatti la cantante ha sfoggiato un abitino delizioso facente parte della stessa collezione Jil Sander da cui proveniva anche il completo della prima sera, tanto che la parte inferiore della mise sembrava pressochè identica. Voto: inclassificabile. O meglio, 9, ma che copiona!sanremo 2014 look starA chiudere la carrellata di star è stata la new entry Veronica De Simone. A questo punto, dopo aver visto l’altra esponente della categoria Nuove Proposte, Bianca, è evidente un fatto: i giovani osano di più. Ora, forse tutto quel pizzo vedo non vedo era un po’ esagerato, al vestito qualche centimetro in più di lunghezza non avrebbe fatto male e quel micro codino che sbucava dal cespuglio biondo platino non era il massimo della finezza, però nonostante questi piccoli errori non ce la sentiamo di condannarla. La De Simone sa il fatto suo in quanto ad estetica (foto sotto), ed è probabile che un po’ di ansia da prestazione le abbia giocato un tiro mancino. Voto: 6 1/2, tutto quel traforato era davvero troppo baroccheggiante. look star sanremo 2014

bandiera della svizzera

Svizzera, epiteti volgari contro gli stranieri non sono insulti razzisti

look star sanremo 2014

Sanremo 2014: i look della quarta serata