in ,

Sanremo 2018 Claudio Baglioni parla del possibile plagio di Ermal Meta e Fabrizio Moro: ecco la verità

Nella conferenza stampa di Sanremo 2018 Claudio Baglioni ha parlato del possibile plagio della canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro. Ecco la verità emersa in attesa di nuove news e dei possibili provvedimenti presi dalla Rai. Il direttore artistico ha chiesto tempo per capire meglio la questione e ha cercato di glissare mentre i giornalisti insistevano sull’argomento facendogli notare alcuni dettagli a lui, forse, ancora sconosciuti. Cosa è accaduto? Ebbene dopo l’esibizione dei due artisti, durante la nottata, intorno al brano “Non mi avete fatto niente”, si è scatenata una vera e propria polemica. Il sito Altrospettacolo.it ha fatto notare la somiglianza con un brano presentato a Sanremo Giovani nel 2016 intitolato “Silenzio”. L’autore dei due brani è lo stesso e molti hanno puntato il dito contro il fatto che la canzone originale non potesse essere riadattata e presentata al Festival come un inedito. In conferenza stampa si è sollevato un vero vespaio. (Leggi qui tutte le news su Sanremo 2018)

Sanremo 2018 Claudio Baglioni spiega il possibile plagio di Moro e Meta

Sono in attesa di notizie più chiare sull’evento. Da quanto ho capito non è un plagio, ma un’auto citazione di un brano che era già stato composto due anni fa…. Io non sono in grado di dirvi, non abbiamo al momento un organismo che sia in grado di imporre ….Mi sembra di ricordare che ci fu qualcosa di simile con gli Avion Travel …Non ho sentito né Fabrizio né Ermal“. Queste le prime parole in conferenza stampa di Claudio Baglioni, direttore artistico di Sanremo 2018. I vertici Rai hanno fatto sapere: “Riguardo della vicenda Meta – Moro non c’è nessuno scoop. Si tratta dello stesso autore. Nel regolamento è presto di campionare stralci di altri brani per una durata non superiore del 30%. La canzone ha i requisiti di brano nuovo a tutti gli effetti“. In merito alla cancellazione del link dell’altro brano è stato detto: “Sta nella facoltà della parte legale dell’autore, il diritto all’oblio, la possibilità di rimuovere dalla piattaforma, dal web il link collegato al brano suddetto. Era già stata richiesta la cancellazione“.  Baglioni ha poi aggiunto: “Bisogna andare cauti. Morricone ritiene ridicola l’accusa di plagio. Io personalmente ho una posizione molto prudente“.

Caso Meta – Moro: è plagio o non è plagio?

In conferenza stampa molti giornalisti hanno protestato contro le giustificazioni date. Con regolamento alla mano c’è chi ha fatto notare come, in realtà, la situazione non fosse così tranquilla come dicevamo. Il caso sembra al limite tanto che la discussione si è spostata sulla parte di brano riproposta, ma anche sulla possibilità che il brano vecchio fosse stato presentato in pubblico e su internet e avesse raggiunto qualche guadagno. I legali della Rai e di Sanremo 2018, però, si erano già riuniti per fare chiarezza. Lo stesso Baglioni ha chiesto una riunione per vedere di appurare meglio la situazione e poi poter decidere con cognizione di causa. Sono quindi tutti in attesa di ulteriori sviluppi.

Oroscopo Paolo Fox febbraio 2018

Previsioni oroscopo Paolo Fox febbraio 2018: amore e lavoro segno per segno

Biagio Antonacci biografia, età, altezza, peso, moglie: tutto sulla carriera del super – ospite Sanremo 2018