di Redazione

Come scegliere il vino adatto per ogni occasione



 

Che vino scegliere per l’aperitivo con gli amici? E per portare in tavola la nostra pizza fatta in casa? Ecco alcuni consigli per scegliere il vino adatto ad ogni occasione

come-scegliere-il-vino-adatto-per-ogni-occasione

Quale vino offrire per l’aperitivo con gli amici prima della partita di Champions? E quale proporre alle amiche che vengono a cena per mangiare la tua favolosa pizza fatta in casa? Se amate questa prodigiosa bevanda, antica come la storia dell’uomo, ma la vostra conoscenza si limita a quei dieci classici vini che tutti i non astemi conoscono, è il caso di correre ai ripari

No, non vi stiamo suggerendo di ingaggiare un sommelier a domicilio e nemmeno di iscrivervi ad uno dei corsi per diventare voi stessi esperti degustatori di vino. Il consiglio più semplice che possiamo darvi è quello di consultare una risorsa online, possibilmente autorevole e non eccessivamente da “addetti ai lavori”.

Come ad esempio Mondovino, portale svizzero per la vendita online di vino, che oltre all’e-commerce, offre notizie ed informazioni per gli appassionati del settore. Su Mondovino, oltre a migliaia di vini in vendita (disponibili al momento però per i soli consumatori residenti in Svizzera), potete trovare guide complete ai vitigni di tutto il mondo o, caso che qui c’interessa, agli abbinamenti cibo-vino.

Il vino ideale per l’aperitivo

Tornando ai vini, quale scegliere dunque per l’aperitivo pre-partita con gli amici? Mondovino ci ricorda che per l’aperitivo si possono servire molte pietanze, tra le più svariate, e di conseguenza gli abbinamenti cibo-vino possibili sono davvero molti. Se scegliamo ad esempio un aperitivo di quelli semplicissimi con patatine ed olive, possiamo scegliere un bianco leggero, magari del nord Italia. Se sul nostro tavolino compaiono anche delle pizzette o una caprese col pomodoro, possiamo pensare di puntare su un buon vino rosato, magari toscano o pugliese, terre che producono ottimi rosé.
Una cosa è certa però e vale in tutte le occasioni: se è prevista poi una cena o un pranzo, il vino scelto per l’aperitivo non potrà essere più strutturato di quello scelto per cenare o per le diverse portate. Quindi se partite con un rosé, in tavola dovrete portare almeno un rosato più strutturato del precedente se non addirittura un vino rosso.

Il vino da abbinare alla pizza

Per la cena o il pranzo con la nostra pizza fatta in casa, invece, gli abbinamenti possono essere i più diversi. Prima di tutto: la pizza è bianca o è condita? C’è pomodoro o ci sono altri condimenti? Su una classica pizza Margherita, quindi pomodoro, mozzarella, basilico e origano ci sentiamo di consigliare un vino rosso. Per omaggiare l’origine della pietanza più amata dagli italiani nella sua versione più classica sceglieremmo un Piedirosso, vino che viene prodotto in Campania, in particolare nella zona del Vesuvio.
Se invece la pizza è bianca, cioè senza pomodoro, ma è condita con le verdure, possiamo abbinare tranquillamente un vino bianco, sia mosso che fermo, meglio se non fruttato: qui possiamo svariare sicuramente su tutta la gamma dei bianchi di medio corpo, dai classicissimi Trebbiano (d’Abruzzo, di Romagna o Toscano), Gavi e Orvieto, ai forse meno notti Montecarlo bianco e Pecorino.
Se il condimento contiene verdure particolari, l’abbinamento cambia ancora. Facciamo l’esempio più classico, quello degli asparagi: Mondovino, ad esempio, consiglia il Vermentino di Sardegna, un vino bianco che grazie al suo basso tenore di acidità, ben si adatta alle preparazioni con gli asparagi.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Correlati

Commenta via Facebook