di Maria Concetta Distefano

Scendiamo dal letto di Procruste


 

Procrustre o Procuste o anche conosciuto come Damaste (letteralmente stiratore) è un personaggio non molto edificante, ma significativo facente parte della mitologia greca

Egli abitava in Attica sul monte Coridallo lungo la via che univa Atene ad Eleusi. I viaggiatori venivano attirati nella sua casa ed egli dava loro ospitalità offrendo un letto che aveva una certa dimensione a cui gli ospiti dovevano adattarsi. I malcapitati se di bassa statura venivano stirati se alti invece amputati per entrare ben bene nel letto.

Il mito viene utilizzato per indicare la predisposizione di molti esseri umani ad un modello prestabilito, un modus di pensare ed agire da cui non ci si dissocia da cui non ci si “sporge ” per paura o per pigrizia. Dunque siamo standardizzati e rispondiamo ad un modello, ci accontentiamo di pochi dati certi e semplicistici senza cercare di ribellarci come fece Teseo che sottoposto allo stesso trattamento degli altri sventurati uccise Procrustre.

La condizione di ognuno è data da certezze oltre le quali non andiamo? Noi tutti, ognuno secondo i propri interessi non dovremmo forse fare lo sforzo di andare oltre ciò che ci è dato e affrontare da pionieri nuovi orizzonti fatti di studio, rischi, scoperte? Andare oltre gli stereotipi preconfezionati in tutti i campi in particolare modo se riguardano le religioni, il sesso, le razze, le ideologie. L’obiettivo è produrre nuove idee, originali, vincenti oltre il conosciuto dato.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

INTERVISTE

EDITORIALI

I nostri Quiz