di M.B. Michela in ,

Scomparsa Svetlana: durante ricerche trovato il cadavere di un’altra donna


 

Scomparsa Svetlana: durante ricerche trovato il cadavere di un’altra donna. Il corpo senza vita si trovava nel parcheggio di un punto di ristoro ubicato proprio all’imbocco del sentiero per la Val di Mello

val di mello trovato cadavere di donna

Scomparsa Svetlana Balica: mentre nei giorni scorsi polizia, carabinieri e vigili del fuoco erano impegnati nelle ricerche della 44enne moldava residente a Regoledo, frazione di Cosio Valtellino (Sondrio), di cui non si hanno più notizie dal 31 ottobre scorso, è stato rinvenuto un altro cadavere di donna.

giallo di sondrio

Il macabro ritrovamento nella Bassa Valtellina. Una donna senza vita è stata rinvenuta nel parcheggio che dà accesso alla Val di Mello. Subito evidente che non si trattasse di Svetlana, la cui morte più passano le ore più sembra indissolubilmente legata allo strano decesso del marito (un incidente poco convincente), avvenuto quasi nelle stesse ore in cui della donna si perdevano le tracce. Incredibili coincidenze, non si può negare.

Il macabro ritrovamento è avvenuto poche mattine fa, il 19 novembre, per l’esattezza. Poco prima delle 9 due escursionisti di fuori provincia, per la prima volta in Val di Mello per fare una passeggiata nella Riserva, hanno visto il corpo e lanciato subito l’allarme. La donna senza vita si trovava nel parcheggio di fronte al Gatto Rosso, un punto di ristoro ubicato proprio all’imbocco del sentiero per la Val di Mello.

Leggi anche: Svetlana scomparsa a Sondrio: la strana morte del marito e lo spettro dell’omicidio

L’elicottero del 118 è arrivato subito sul posto e il medico ha potuto solo constatare il decesso della donna. Il suo corpo era riverso a terra, prono, con indosso vestiti sportivi. Non sembrava avere ferite. La macchina accanto aveva le portiere chiuse ma non a chiave. All’interno dell’auto secondo le poche indiscrezioni emerse sarebbero stati ritrovati una bottiglia di superalcolico piena e dei cioccolatini.

Analizzata anche l’auto: il sedile del guidatore era reclinato, come se qualcuno avesse riposato nella vettura, forse lì dalla sera prima. Inoltre su un vetro e sulla carrozzeria dell’auto sarebbero stati ritrovati terriccio e macchie di sangue. Sul posto infatti è intervenuta anche la polizia Scientifica. Indagini in corso, l’identità della donna non è stata resa nota.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook