in

Scoperta a Torino proteina in grado di proteggere dal tumore mammario

Una proteina in grado di proteggere dal tumore mammario. La rivista scientifica Nature ha da poco pubblicato i risultati di uno studio condotto dalla professoressa Paola Defilippi del dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze della Salute dell’Università di Torino. La ricerca ha messo in evidenza il ruolo che ha la proteina p140Cap nella protezione dal tumore mammario. Una patologia molto diffusa, che colpisce circa una donna su sette. Lo studio è riuscito ad identificare un meccanismo che permette di limitare le cause di diffusione del tumore e curare la malattia una volta insorta. Ecco di cosa si tratta.

Alcune forme di tumore mammario, circa il 20 per cento, sono causate da un’altra proteina, denominata ERBB2, o anche HER2. Questa proteina è ritenuta responsabile dell’insorgenza del tumore e della sua proliferazione, in quanto permette la moltiplicazione cellulare in maniera incontrollata. Ma non solo. Garantisce anche la sopravvivenza delle cellule tumorali e permette loro di uscire dal tumore primario e quindi andare a creare metastasi in altre parti del corpo.

Lo studio dell’Università di Torino è riuscito a porre le basi per bloccare i tumori legati all’ERBB2. In primis, ha individuato la produzione di un’altra proteina, la p140Cap, che viene sviluppata nel 50 per cento dei casi in cui sopraggiunge il tumore mammario. In questo modo, si considera la p140Cap come una sorta di segnale di insorgenza della patologia. Inoltre, su alcuni modelli cellulari, è stato verificato che questa proteina è in grado di limitare l’azione del tumore ERBB2, e ridurre il rischio di formazione delle metastasi. Una scoperta, questa, che rappresenta un punto di inizio per la cura di soggetti malati, specialmente coloro che non sviluppano la proteina p140Cap. Una buona notizia che arriva proprio nel giorno in cui inizia la Settimana nazionale per la prevenzione oncologica promossa dalla Lilt.

 

 

photo credit: phalinn OT via photopin (license)

serramanna uomo sbranato da cani randagi

Cagliari: muore in strada e i cani randagi si avventano sul suo cadavere, l’orribile fine di un 68enne

bologna bimbo di 11 anni travolto

Lago Maggiore frana: muore motociclista, due feriti