di Sabina Schiavon in ,

Scoperto un secondo buco nero nella Via Lattea: è vicinissimo al supermassiccio Sagittarius A


 

C’è un secondo buco nero nella Via Lattea: vicino a Sagittarius A* c’è un secondo “candidato buco nero” supermassiccio

buco nero via lattea

Lo Spazio continua a riservarci grande sorprese. E’ stato infatti scoperto un secondo buco nero nella Via Lattea, la galassia dove si trova anche il nostro sistema solare. Questo “nuovo” buco nero – del quale viene riportata la notizia su Nature – è cento volte più massiccio del nostro Sole: per quanto riguarda la pozione, gli studiosi sono inclini a posizionarlo non troppo distante dal centro della galassia e, di conseguenza, anche da Sagittarius A*.

Quest’importante scoperta scientifica è stata fatta dai ricercatori giapponesi della Keio University guidati da Tomoharu Oka“Al momento abbiamo evidenze osservative convincenti della presenza nell’Universo di buchi neri che potremmo definire molto magri e molto grassi, nulla a metà strada” ha spiegato a Repubblica Alberto Vecchio, astrofisico dell’Università di Birmingham. Lo scienziato continua spiegando al quotidiano che “Sembra che vi sia un deserto a masse intermedie, tra la centinaia e le centinaia di migliaia di masse solari. Se questo sia la conseguenza della mancanza di processi capaci di generare questi oggetti, o semplicemente della difficoltà di osservare questi corpi così sfuggenti è uno dei grandi misteri dell’astrofisica. L’osservazione di questo nuovo candidato buco nero la cui massa si colloca tra le due popolazioni potrebbe essere un elemento importante per far nuova luce”.

“Questa è la prima scoperta di un candidato buco nero di massa intermedia, situato nella Via Lattea” ha spiegato invece Tomoharu Oka. Sebbene le evidenze non lasciano dubbi sulla sua natura, il corpo celeste per ora viene definito ancora un “candidato buco nero”, conosciuto in ambito scientifico con la sigla CO-0.40-0.22.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook