in ,

Scuola, studio Ocse: i 15enni italiani campioni d’ansia ma dipendenti da Internet

I dati dello studio Ocse sui 15enni italiani non lascia spazio a interpretazioni: a scuola i ragazzi del Bel Paese sono i più ansiosi. Rispetto alla media europea, infatti, i giovanissimi della penisola italiana soffrono d’ansia da prestazione. Gli alunni italiani, stando ai dati forniti da Ocse, mostrano livelli di ansia scolastica decisamente più elevati che nella media: il 56% diventa nervoso quando si prepara per un test a fronte di una media Ocse del 37%. E il 70% è molto in ansia anche se è preparato (media Ocse 56%).

Leggi anche: Buona Scuola, tutte le novità

I ragazzi di 15 anni in Italia spiccano anche per socialità: secondo lo studio Ocse, infatti, i giovanissimi del Bel Paese si attestano su una media Ocse di socialità pari a 83% contro il 78% europeo. Non si può dire lo stesso, però, per gli alunni stranieri: i ragazzi non italiani, sia di prima sia di seconda generazione, dichiarano di “piacere agli altri studenti” in misura minore rispetto alla media Ocse.

Leggi anche: Tutte le ultime notizie con UrbanPost

Infine, altra nota dolente per i ragazzi di 15 anni italiani rispetto alla media europea. Lo studio Ocse si sofferma anche sull’uso del tempo libero. Il 23% degli studenti italiani affermano di usare internet per oltre 6 ore al giorno, fuori dalla scuola, in un normale giorno della settimana e sono pertanto ritenuti consumatori estremi della rete.

Chi è Antonia Klugmann? Il primo giudice donna di Masterchef Italia

uomini e donne anticipazioni

Replica Uomini e Donne puntata 19 aprile 2017: ecco dove rivederla su Witty