di Giuseppe Cubello in ,

Serie A 2016-2017, la ‘Flop 11’: le delusioni del calciomercato estivo


 

La Flop 11 di Serie A 2016-2017: tutte le maggiori delusioni del calciomercato estivo

Crotone Juventus Bologna Milan

La Flop 11 di Serie A 2016-2017: gli acquisti sbagliati del calciomercato estivo

Siamo giunti davvero ad un passo dalla fine dell’anno ed è tempo di tirare le somme, perché di somme, a volte anche parecchio onerose, si tratta. Un calciomercato quello estivo che ci ha regalato come sempre grandissimi colpi ma inevitabilmente anche qualche grande flop che ha deluso le aspettative dei tifosi, della stampa e un po’ di tutti gli appassionati. Ecco perché abbiamo deciso di costruire una ‘Flop 11’ di Serie A 2016-2017.

LEGGI TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2016-2017

La Flop 11 di Serie A 2016-2017 (4-3-3)

Tra i pali non possiamo che inserire il povero Marco Sportiello dell’Atalanta, che nonostante il buon momento iniziale dei bergamaschi è riuscito a raccogliere dalla rete la palla per ben 7 volte nelle prime tre partite. Successivamente gli è stato preferito Berisha.

Difesa composta da 2 interisti e 2 romanisti: D’Ambrosio sulla fascia destra, Davide Santon su quella sinistra, al centro il “muro” difensivo composto da Thomas Vermaelen, quasi sempre infortunato e in quelle poche occasioni in cui è stato in campo ha rimediato l’espulsione col Porto che sarebbe costata alla Roma l’eliminazione dalla Champions e ha causato l’infortunio di Salah in allenamento, e da l’ex interista Juan Jesus.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CALCIOMERCATO

A centrocampo non può mancare il gioiellino pagato con fior di milioni da parte dell’Inter e strappato in extremis al Milan, Geoffrey Kondogbia. Affianco a lui l’italo-brasiliano Jorginho che dopo una stagione davvero positiva, si è un po’ perso in questa prima parte di campionato. Il terzo elemento a centrocampo della Flop 11 è il giovane Gerson della Roma, strappato alla concorrenza di mezza Europa ma che si è rivelato fino ad ora una pedina di poco rilievo.

In attacco il tridente è praticamente già scritto: Keisuke Honda del Milan, Gabigol dell’Inter e Manolo Gabbiadini del Napoli. Il primo è rimasto quasi sempre in panchina, il secondo non ne parliamo neanche, il terzo, nonostante l’addio di Higuain e l’infortunio di Milik, non è riuscito ad imporsi con la maglia dei partenopei.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI SPORT CON URBANPOST

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanCalcio

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALI