in

Servizio Pubblico Santoro attacca la stampa italiana

La “Battaglia del Piave” ha aperto ieri sera la puntata di Servizio Pubblico di Michele Santoro. Si è parlato di storia? Macchè, la battaglia del Piave secondo il conduttore è quella che i colleghi della stampa italiana hanno condotto contro di lui in questa settimana, dopo la comparsata di Silvio Berlusconi a Servizio Pubblico.

A Santoro non è andata per niente giù la tesi, sostenuta dai più, che la presenza del Cavaliere a Servizio Pubblico sia stata una passerella-show a favore del leader del Centrodestra. E l’agguerrito anchorman ha rivendicato di essere riuscito invece a mettere alle corde Berlusconi su molti punti, uno in particolare: il presunto complotto tedesco contro l’Italia sostenuto dal Cavaliere.

michele santoro servizio pubblico

“Sull’ipotetico complotto tedesco ai danni dell’Italia siamo riusciti a fare dire a Berlusconi che ha scambiato la Deutsche Bank per la Bundesbank, un lapsus secondo lui, e i giornali cosa titolano l’indomani? Da Santoro il vincitore è Berlusconi”, ha detto il conduttore, ricordando poi che cosa disse l’indomani della trasmissione il quotidiano inglese “Guardian”, di tutt’altro parere rispetto alla stampa nazionale. E poi attacca ancora sui sondaggi che danno un Berlusconi in ripresa dopo la presenza a Servizio Pubblico: “tutto falso, i dati di riferimento precedenti erano di dicembre, un mese prima”.

Written by Andrea Monaci

46 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, economia e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Ritono kakà al Milan Spot Elettorale

Elezioni: è Kakà il candidato di punta di Berlusconi

Cavani Giocatore del Napoli

Calciomercato Napoli: Cavani va all’Arsenal a Giugno?