di M.B. Michela in ,

Shakira sta male: la cantante annulla il tour europeo per motivi di salute


 

Shakira sta male: la cantante annulla il tour europeo per motivi di salute. Il messaggio ai fan

Shakira salute

Shakira sta male: la cantante di fama internazionale costretta ad annullare il tour europeo. Posticipato al 2018 il concerto di Milano, che si sarebbe dovuto tenere il prossimo 3 dicembre 2017 al Mediolanum Forum.

Il diktat dei medici alla star colombiana è stato perentorio. Così la cantante non ha avuto scelta e ha dovuto rinviare tutte le date europee del suo ‘El Dorado World Tour’ in Europa fino al 2018. Shakira, dicono le indiscrezioni di queste ore, a causa di un’emorragia alle corde vocali sarà costretta al riposo e a cure specifiche. I dottori che si stanno occupando della sua salute, le hanno consigliato di riposare e non esibirsi, così da riprendersi quanto prima, e comunque prima dell’inizio del tour mondiale. Shakira deve evitare danni irreversibili alla voce ecco il perché dello stop.

“A causa di una emorragia alle corde vocali a Shakira è stato consigliato di rinviare qualsiasi impegno professionale in questo momento per consentirle di guarire correttamente prima di iniziare il suo tour mondiale, evitando ulteriori danni”, spiega Live Nation, che aggiunge: “Anche se è molto delusa da questo esito, dato che sperava di tornare ad esibirsi questa settimana, Shakira sta lavorando per recuperare e non vede l’ora di tornare sul palco per realizzare la sua miglior prestazione di sempre”.

La cantante ha ringraziato i suoi fan per la “lealtà, la pazienza e il sostegno” mostrati “in questo momento difficile”. Il rinvio tuttavia era già nell’aria: la cantante colombiana già giovedì scorso aveva infatti comunicato ai suoi fan su Twitter la cancellazione di molti suoi concerti, sempre per problemi alle corde vocali. Il suo tour ‘El Dorado’, infatti, sarebbe dovuto iniziare oggi 14 novembre ad Amsterdam.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanSpettacolo

Leggi anche

Commenta via Facebook