di Michela Becciu in

Sicilia omicidio nell’Ennese: 48enne freddato a colpi di fucile mentre lava l’auto davanti casa


 

Sicilia omicidio nell’Ennese: 48enne freddato a colpi di fucile mentre lava l’auto davanti casa. La vittima in passato accusata di un gravissimo crimine poi prosciolta

ARRESTATO 23ENNE NEL PAVESE

Sicilia omicidio nell’Ennese: 48enne freddato a colpi di fucile mentre lava l’auto davanti casa. L’agguato mortale si è verificato oggi pomeriggio, 16 luglio, a Barrafranca. La vittima è stata raggiunta da diversi colpi d’arma da fuoco mentre lavava l’auto nel terreno antistante la propria abitazione. L’arma che ha ucciso Filippo Marchì, sposato e padre di due figlie, sarebbe un fucile a canne mozze.

>>> TUTTE LE NEWS SU URBANPOST, LEGGI <<<

Si è appreso che l’uomo 10 anni fa era stato definitivamente assolto da un’accusa di omicidio, ottenendo un risarcimento di oltre mezzo milione di euro per ingiusta detenzione. Macrì era stato accusato di avere ucciso un imprenditore del settore movimento terra a Barrafranca, trovato senza vita nella sua auto sulla strada provinciale Enna-Barrafranca. Quel delitto del 2001, dopo il suo proscioglimento, è rimasto irrisolto.

Non è chiaro se l’agguato mortale sia in qualche modo legato a questa vecchia vicenda. A chiedere l’intervento immediato delle forze dell’ordine, pietrificate dal terrore per avere udito gli spari, la moglie e la figlia del 48enne.

 

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...