in

Sigarette elettroniche, si muove la Procura

Mentre in Italia tutti sono ancora a chiedersi se le sigarette elettroniche siano nocive o meno, a Torino il pubblico ministero Raffaele Guariniello, già noto per le inchieste sul doping nel mondo del calcio, ha aperto un indagine. Il reato sarebbe quello di “violazione del codice del commercio”.

Sotto il mirino degli inquirenti sarebbero finite alcune ricariche, tipiche della sigaretta elettronica, d’importazione. Secondo l’accusa non riporterebbero le avvertenze sui rischi per la salute dei fumatori.

negozi sigarette elettroniche

Appena qualche giorno fa i Nas dei carabinieri avevano effettuato un maxi-sequestro di queste ricariche illegali. Proprio quell’operazione ha dato il via alle indagini.

Si attendono sviluppi nei prossimi giorni.

Leggi anche -> Sigaretta elettronica, bufala montata dalle multinazionali del tabacco?
Leggi anche -> La sigaretta elettronica fa male o no? “E’ pericolosa”
Leggi anche -> Sigaretta elettronica, è boom in Italia: ma fa male?

Written by Gianluca Capiraso

30 anni, nato ad Avellino e residente a Milano. Esperto di web marketing, innamorato della "Seo", blogger e giornalista pubblicista dal 2000. Attualmente è Seo&Sem Manager in Tonic e Seo&Content Manager in Xool, due giovani e dinamiche web companies in forte crescita. Oltre alla passione per il calcio, ed in particolare per il "suo" Avellino, e per la politica,soprattutto come anti-DeMitiano, dedica il suo tempo alla produzione di contenuti per poi vederli ai primi posti dei risultati di ricerca di Google. #sonosoddisfazioni

palinsesti La7

Simona Ventura verso il ritorno in Rai?

news italia

Livorno, fanno l’amore e disturbano i vicini: interviene la polizia