di Sabina Schiavon in ,

Smart working in Italia: Ferrero introduce un giorno di lavoro da casa


 

Smart working, parte il progetto di Ferrero: così una grande eccellenza italiana si avvia verso la quarta rivoluzione industriale

ferrero smart working

Dopo Barilla, Microsoft e altre aziende italiane, anche Ferrero introduce lo smart working: da oggi, infatti, sarà possibile lavorare da casa – o da qualsiasi posto idoneo – un giorno alla settimana. Questo nuovo modello di lavoro ha come scopo quello di conciliare al meglio la vita privata e quella professionale nonché di migliorare e/o confermare il patto di fiducia tra l’azienda e il dipendente.

==> INDUSTRIA 4.0 IN ITALIA: TUTTE LE AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE

In accordo con le sigle sindacali, anche Ferrero introduce lo smart working in azienda: ma di cosa si tratta? Con la locuzione “smart working” – in italiano telelavoro – si intende un nuovo modo di lavorare, indipendente dalla localizzazione geografica della sede aziendale e fortemente legato al concetto di società costantemente connessa. Lo smart working, infatti, è strettamente dipendente dallo sviluppo tecnologico e informatico: proprio per questo motivo è un modello lavorativo in continua evoluzione, allo stesso modo delle nuove tecnologie. E Ferrero? La storica azienda italiana introdurrà questo nuovo metodo di lavorare inizialmente per 100 dipendenti: “Come nostra consuetudine abbiamo presentato il progetto ai rappresentanti sindacali e firmato uno specifico accordo con consenso unanime. A settembre 2017 ci sarà un primo bilancio, dopo di che valuteremo i risultati finali. L’obiettivo futuro è estendere l’opportunità a tutti i dipendenti che abbiano un lavoro idoneo e compatibile. Tutti i collaboratori interessati saranno dotati della strumentazione necessaria, ovvero un computer portatile connesso con la rete aziendale e abilitato alle videoconferenze e alla comunicazione a distanza” spiega l’azienda in una nota.

“Crediamo fortemente in questo progetto. Si tratta di un ulteriore passo verso una forma di lavoro più flessibile e moderna basata principalmente sulla fiducia, dando ai dipendenti maggiore autonomia e responsabilità e contribuendo a un maggior equilibrio tra vita privata e vita lavorativa” spiegano sottolineando che le tre aziende coinvolte nell’introduzione dello smart working saranno Ferrero Commerciale Italia, Ferrero Technical Services e Soremartec Italia, tutte con sede ad Alba.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

wickedin lavoro