in

Sondaggi elettorali: i risultati delle coalizioni

Risulta interessante soffermarci sulle oscillazioni dei dati che abbiamo avuto modo di leggere ultimamente:

La coalizione PD-SEL è data al 39,4% con una forbice che va dal 36 al 40%.

La coalizione PDL-Lega più altri di destra è data al 26% con una forbice che va dal 22 al 30 %

Il Movimento 5Stelle è dato al 14,2% con una forbice che va dall’11 al 19%

La Sinistra (Rivoluzione Civile, Idv e altri) è data al 6% con una forbice che va dal 5 al 9%

La coalizione PD-SEL  è quella che subisce meno oscillazioni, soltanto 4 punti percentuale, mentre è di 8 punti lo scostamento per PDL-LEGA e ben 12 punti per la coalizione  di centro, Monti-Udc-Fli. Questi dati ci mostrano un elettorato incerto o come si dice in gergo una grande volatilità. Sono perciò possibili molte sorprese.

Sondaggi Elezioni 2013

Se invece i dati rimassero stabili emerge che la coalizione di Centrosinistra andrebbe al governo con una maggioranza sicura alla Camera, ma al Senato, a seconda della distribuzione dei voti su base regionale, potrebbe non avere una maggioranza sicura.

La nostra legge elettorale ci regala anche questo enorme problema, oltre a quello – per nulla secondario – di non permettere l’espressione delle preferenze da parte degli elettori: non a caso l’estensore della legge l’onorevole Calderoli la definì “una porcata”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Regione Lazio: chi è Beatrice Lorenzin, candidata Pdl

LIste candidati PD alla Camera

Elezioni 2013, la lista completa dei candidati PD alla Camera