di Andrea Monaci

Sondaggi Elezioni Politiche 2013: Lista Monti al 10% e Ruba voti a Sinistra


 

Il consenso per Mario Monti varrebbe fino al 18% se il professore si presentasse con una lista unica, il 15% con una coalizione. Ma senza una candidatura diretta le intenzioni di voto crollano al 10%

Mario Monti Sondaggi Elezioni Politiche 2013

Monti “sale” in Politica e anche nei consensi. Almeno, così secondo l’ultimo sondaggio sulle elezioni politiche 2013 presentato ieri sera in diretta dal Tg3 della Rai. La rilevazione, realizzata da Ipr Marketing in esclusiva per il telegiornale diretto da Bianca Berlinguer, ha mostrato segnali di crescita per i consensi verso Mario Monti, ma anche una difficoltà di “sfondare” senza una candidatura del professore.

Consensi Lista MontiIl primo cartello mostrato analizza i probabili consensi al professore nel caso si presenti – quindi sia candidato – con una sola lista di appoggio o con una coalizione di liste. Il risultato è evidente: con una lista unica i consensi sarebbero maggiori. Se invece Mario Monti non si presentasse e venisse semplicemente indicato come Premier, ma senza candidarsi, i suoi consensi calerebbero decisamente, solo il 10%.

Interessante anche il cartello mostrato subito dopo, con la provenienza dei consensi al professore: secondo il sondaggio di Ipr Marketing il 65% dei voti destinati a Monti sarebbero in uscita dal Centrosinistra, mentre solo il 25% proverrebbero dal Pdl, smentendo tutte le ipotesi formulate finora dagli analisti. Tra i candidati premier il consenso maggiore sarebbe ancora per Bersani (37%), seguito da Monti e Berlusconi pari merito (24%).

Ecco invece le intenzioni di voto per i principali partiti: Pd al 31% (in calo di 2 punti), SeL al 4,5% (in calo di uno), Movimento 5Stelle 14%( in calo di due punti percentuali), Lista Monti 10%, Pdl al 16,5% (in crescita dello 0,5%, Lega Nord stabile al 5,5%, Fli al 2,5%.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...