in ,

Spese di casa: dove tagliare per risparmiare

La regola, oggi come ieri, non è cambiata: bisogna tenere un occhio sul portafoglio, perché sforare il budget mensile che abbiamo a disposizione è sempre questione di un attimo. Facendo invece caso a quanto e come spendiamo, possiamo dunque ottimizzare le spese, tagliando quelle superflue. Questa regola, poi, trova nella casa il luogo ideale per essere applicata: i costi domestici sono sempre quelli più a rischio, perché basta una minima distrazione per vederli lievitare di parecchio. Basti pensare a quanto spendiamo in termini di bollette energetiche per la luce e per il gas. Anche Internet può diventare una grande fonte di costo, così come la spesa alimentare. Dove tagliare per risparmiare, quindi?

Come risparmiare su luce e gas?

Il primo step è capire come gestire al meglio l’illuminazione, sia da un lato tecnico che di routine: spegnete sempre le luci quando non servono, e installate delle lampadine fluo o a LED, che riducono sensibilmente il consumo di elettricità. L’idea del timer è altrettanto valida, così come la pulizia delle stesse: quando una lampada si sporca di polvere, illumina di meno. L’ultimo consiglio è di investire nell’acquisto di elettrodomestici ecosostenibili, che da soli abbattono i consumi energetici di tantissimo. Come risparmiare sul gas, invece? Intanto mettendo sempre i coperchi sulle pentole, per farle riscaldare prima, e poi intervenendo sul riscaldamento: la temperatura in casa non dovrebbe mai eccedere i 20-22 gradi, e non si dovrebbero mai coprire i radiatori con panni o vestiti.

Come risparmiare su Internet?

È anche possibile tagliare i costi relativi a Internet, senza per questo rinunciare alla connessione, sia essa domestica o mobile. Come fare? Qui il trucco è comprendere di quale tipo di connessione si ha bisogno in base alle proprie abitudini di consumo. Ad esempio, sul sito di Vodafone si può fare un confronto delle varie ADSL disponibili, per poi selezionare quella che risponde meglio alle proprie necessità: così facendo, non spenderete più di quanto dovreste e la bolletta sarà commisurata all’utilizzo. Un altro consiglio? Per quanto riguarda internet mobile, attenzione ai piani tariffari, anch’essi vanno scelti in base alle proprie necessità.

Come risparmiare sulla spesa alimentare?

La spesa è sicuramente una delle voci di costo più impegnative da ascrivere al bilancio familiare: risparmiare è comunque possibile, seguendo qualche consiglio utile. Fare una lista, ad esempio, è la maniera più efficace per evitare di fare acquisti inutili e impulsivi: anche la caccia agli sconti è un ottimo sistema per risparmiare, magari scegliendo diversi supermercati per sfruttare al massimo ogni singola promozione. Un altro consiglio utile è la redazione di una voce del bilancio familiare dedicata solo alla spesa: così capirete quali alimenti costano di più, e quali di essi possono essere eliminati senza incidere troppo sul menu da portare in tavola.

Concorso vigile urbano febbraio 2018 bando: elenco aggiornato per le assunzioni, ecco dove e come fare domanda

L’Isola dei Famosi 2018, un altro concorrente rischia di abbandonare il programma