in

Stipendio OSS Italia 2018: quanto guadagna un operatore socio sanitario? Ecco le stime

Una delle figure più inflazionate degli ultimi anni, nel mondo lavorativo, è quella dell’OSS: Operatore Socio Sanitario. Perché in Italia tantissimi giovani studiano per diventare OSS? Qual è lo stipendio? Quali sono le mansioni di questa figura che in passato non aveva molta importanza all’interno della struttura sanitaria? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sul mondo del lavoro con UrbanPost

Le mansioni di un OSS in Italia nel 2018: cosa deve fare?

L’Operatore Socio-Sanitario (Accordo Stato-Regione del 22 Febbraio 2001, art.1) è colui che a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di una specifica formazione professionale, svolge le seguenti attività:

  • nell’ambito delle proprie competenze e conoscenze, soddisfare i bisogni primari della persona in un contesto sia sociale che sanitario;
  • favorire il benessere e l’autonomia dell’utente.

L’Operatore Socio-Sanitario “O.S.S.” svolge la sua attività sia in un contesto sociale che in un contesto sanitario, con servizi di natura socio-assistenziale e socio-sanitaria, e prestando particolare attenzione:

  • alla tipologia di utente:bambino; persona anziana; persona afflitta da problemi psichiatrici; persona con handicap; malato terminale o morente;
  • al contesto relazionale: svolge la propria attività in collaborazione con altri Operatori Socio-Sanitari e altri operatori professionali, secondo il criterio del lavoro multiprofessionale.

arrestato operatore socio-sanitario a rimini

Stipendio OSS in Italia 2018 lavoro pubblico: quanto guadagna chi lavora nelle strutture pubbliche?

Lo stipendio di un OSS nella pubblica amministrazione (CCNL sanità pubblica) parte da una base lorda di 1523,27€ alla quale sommare tutte le eventuali indennità previste:

  • Indennità di vacanza contrattuale (11,86 euro)
  • Fascia retributiva superiore
  • Indennità di servizio pronta disponibilità (20,6582 euro per ogni turno di SPD da 12 ore)
  • Credito art. 1 DL 66/2014 (80 euro)
  • Indennità di qualificazione professionale (9,55 euro)
  • Indennità giornaliera per servizio articolato su turni (2,06583 euro)
  • Indennità lavoro festivo

La somma dello stipendio base lordo più tutte le indennità rappresenta lo stipendio lordo dell’operatore socio sanitario. Naturalmente lo stipendio netto sarà inferiore a causa delle varie trattenute presenti.

Leggi anche: Le migliori offerte di lavoro del 2018

antonio scafuri morto ospedale loreto mare

Stipendio OSS in Italia 2018 lavoro privato: quanto guadagna chi lavora nelle strutture private?

Secondo quanto riportato da “Operatoresociosanitario.net”, blog esperto del settore, lo stipendio di un Operatore Socio Sanitario nel lavoro privato è molto variabile a causa della miriade di CCNL applicabili: ARIS – AIOP – AGIDAE – ANFASS – DON GNOCCHI – UNEBA. Ogni CCNL ha un proprio stipendio base e una regolamentazione propria per le indennità e pertanto per estrapolare i dati esatti è necessario consultare il singolo contratto. Un CCNL molto frequente è quello delle cooperative sociali. Nelle cooperative sociali l’oss è inquadrato al livello C2 e lo stipendio base minimo contrattuale conglobato ammonta a 1385,50€.

arrestato operatore socio-sanitario a rimini

Personale Ata 2018

Personale Ata 2018 news, la scelta delle scuole è in arrivo: ecco come scegliere i 30 istituti per il triennio

Diretta Juventus-Udinese

Dove vedere Juventus – Udinese diretta TV Serie A: la zebra sogna il sorpasso