di Michela Becciu in , ,

Strage Barcellona ultime news, parla terrorista: perché la Sagrada Familia non è stata distrutta


 

Strage Barcellona ultime news, perché la Sagrada Familia non è stata distrutta: il terrorista sopravvissuto, Mohamed Houli Chemlal, ha deciso di collaborare con la polizia

Strage Barcellona ultime news: i terroristi della cellula di Ripoll adesso parlano. Come rivelato alla polizia dal sopravvissuto, Mohamed Houli Chemlal, il commando aspettava che l’esplosivo artigianale Tatp “asciugasse” nel covo di Alcanar, per procedere con la distruzione della Sagrada Familia.

Il killer lo ha rivelato negli interrogatori seguiti al suo arrestato, dopo l’esplosione nel covo dove gli jihadisti organizzavano l’operazione. Il 21enne spagnolo di Melilla starebbe infatti collaborando con gli inquirenti, rivelando le intenzioni criminali della cellula legata all’Isis che ha compiuto l’attentato a Barcellona dei giorni scorsi.

>>> TUTTO SULLA STRAGE DI BARCELLONA LEGGI <<<

Il giovane si trovava nella casa dell’Alcanar saltata in aria la sera del 16 agosto, e il suo coinvolgimento nell’attentato sarebbe più che evidente. Con le sue rivelazioni dunque gli inquirenti hanno potuto chiarire quali fossero i piani dei jihadisti. Secondo le sue parole, infatti, i piani iniziali del gruppo prevedevano un attentato di vastissima portata, che mirava alla distruzione della Sagrada Familia di Gaudì, meta ogni anno di migliaia di turisti. Ma lui, dice nella speranza di alleggerire il suo coinvolgimento, “proponeva di mettere le bombe di notte, per evitare vittime”. Dopo l’esplosione del covo di Alcanar il loro progetto terroristico sarebbe saltato e il commando avrebbe cambiato strategia puntando alla Rambla.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...