in

Strage Cisterna Latina news, Antonietta si è svegliata: oggi le sarà comunicata l’atroce verità sulle figlie

Strage di Cisterna di Latina ultime notizie: momenti difficili attendono Antonietta Gargiulo, la donna di 39 anni gravemente ferita (ora fuori pericolo di vita) da tre proiettili esplosi dal marito – l’appuntato dei carabinieri Luigi Capasso, di 44 anni – lo scorso 28 febbraio. L’uomo, che nonostante la tradisse da tempo e la maltrattasse anche in pubblico, non tollerava il fatto che la moglie avesse chiesto la separazione. Così, seguendo un folle e lucido piano premeditato fin nei minimi dettagli, dopo aver ferito lei (se volesse ucciderla o ferirla soltanto solo l’inchiesta in corso potrà chiarirlo) si è introdotto in casa ed ha sparato alle loro figlie di 7 e 13 anni. Dopo 9 ore di ‘trattative’ con i carabinieri mentre si trovava barricato in casa, si è ucciso sparandosi con la medesima arma, la pistola di ordinanza dell’Arma dei carabinieri che deteneva nonostante i tre esposti che la moglie aveva fatto contro di lui, denunciandole la pericolosità ai suoi titolari.

Leggi anche: Strage Latina news: Capasso ha lasciato anche un assegno per l’amante

Ieri è stata sospesa la sedazione per Antonietta Gargiulo, che si è svegliata dal coma indotto in cui stava da sette giorni, e ora “risponde a stimoli visivi e auditivi”. Apparentemente sembrerebbe aver rimosso per lo shock del trauma subito quanto è accaduto. Ancora non può parlare perché è stata sottoposta ad intervento maxillo-facciale a causa del proiettile che l’ha colpita allo zigomo, ma è lucida e cosciente. Rimane per ora in terapia intensiva, dove è assistita da una équipe di medici e uno psicologo, che presto dovranno informarla dell’atroce verità ovvero del fatto che le sue bimbe non esistono più, morte ammazzate per mano del loro padre che tanto temevano.

La donna dunque non potrà partecipare ai funerali di Alessia e Martina, che si svolgeranno venerdì alle 11 nella Chiesa di San Valentino a Cisterna di Latina. Secondo le ultime indiscrezioni emerse, i medici dell’ospedale “San Camillo” di Roma avrebbero deciso di comunicare ad Antonietta Gargiulo la sorte delle figlie in giornata. Saranno i familiari a farlo oggi con il supporto degli psicologi.

frlì ragazza bielorussa chernobyl violentata e derubata

Chernobyl ragazza violentata e derubata da coniugi di Forlì: arrestati

Concorso Assistenti Tecnici 2018: Regione Lazio offre 115 posti di lavoro, ecco requisiti e modalità selezione