in

Strage familiare nel Milanese: uccide il padre, la compagna e poi si spara

Strage familiare nel Milanese: uccide il padre, la compagna e poi si spara. Il dramma si è consumato a Cormano, all’interno dell’azienda Seri Cart. L’assassino suicida era stato da poco licenziato dalla ditta del padre. L’omicidio-suicidio avvenuto è avvenuto poco dopo le 23 di ieri, lunedì 2 luglio, a Cormano, alle porte di Milano.

OMICIDIO SUICIDIO NEL MILANESE OGGI

I corpi senza vita di tre persone sono stati rinvenuti nella tarda serata di lunedì all’interno dell’azienda di grafica pubblicitaria Seri Cart, alle porte del capoluogo lombardo.
Secondo i primi accertamenti dei carabinieri giunti in loco, si è trattato di un duplice omicidio-suicidio. L’autore dello scempio Maurizio Platini, di 43 anni, forse al culmine di una lite con il genitore lo ha colpito alla testa con un colpo di pistola. L’uomo, 64 anni, è morto sul colpo. Seconda vittima la sua compagna Anita, di 53 anni, colpita al petto con la medesima arma. Poco dopo il 43enne ha rivolto la pistola contro se stesso e si è ucciso. A trovare i cadaveri e dare l’allarme il fratello del presunto killer suicida.

Potrebbe interessarti anche: Niccolò Bettarini accoltellato in quanto “figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini”

Del caso si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni, i quali finora hanno avuto modo di ricostruire i fatti: Maurizio Platini soffriva da tempo di problemi personali, ed era stato da poco licenziato dalla ditta del padre. Sarebbe stato questo il motivo della lite poi degenerata in omicidio-suicidio. Quando i carabinieri sono arrivati nell’azienda, l’uomo era a terra esanime con la pistola in mano. L’arma con la quale è stata compiuta la strage una calibro 3,57 Magnum regolarmente detenuta dall’uomo, che era incensurato. L’Ansa ha intercettato una donna amica delle vittime, che ha raccontato: “Siamo sconvolti, siamo amici da una vita … Avevamo appuntamento alle 18 di oggi, ma ho suonato e non ha risposto nessuno, poi abbiamo saputo”. Disposta l’autopsia sui tre corpi al fine di ricostruire l’esatta dinamica dei tragici fatti.

Replica Tutto può succedere 3 terza puntata del 2 luglio: come vedere il video integrale

lisa morta incidente savignano

Savignano, drammatico incidente: Lisa muore a 16 anni investita da un’auto