in

Studente italiano scomparso in Slovenia: Davide Maran cellulare spento da giorni, appello della sorella

Studente italiano scomparso in Slovenia: di Davide Maran, il 26enne di Cento (Ferrara) scomparso il 25 marzo 2018, ancora nessuna notizia. Le ricerche dello studente vanno avanti senza sosta da 8 giorni, arco temporale nel quale del giovane, che da tempo si trovava a Lubiana per frequentare un master post-laurea nell’Università della capitale slovena, non si è avuta più notizia. I genitori sono arrivati sul posto per seguire da vicino le indagini affidate alla polizia slovena, che avrebbe contattato l’ambasciatore italiano Paolo Trichilo, il quale ha parlato di “massimo impegno” per far luce sulla misteriosa scomparsa.

Studente italiano scomparso in Slovenia: che fine ha fatto Davide Maran? Ore angoscianti per la famiglia

Davide Maran ultimo avvistamento prima della scomparsa

Davide Maran è stato visto per l’ultima volta da un’amica che lo ha incontrato il 25 marzo scorso nei pressi dell’hotel dove alloggiava, a una ventina di minuti a piedi dalla struttura. La ragazza ha ben spiegato che il 26enne indossava una giacca verde scuro, scarpe marroni e un berretto di lana nero, tutti elementi resi noti nell’identikit che la polizia slovena ha diffuso nel suo appello. Il cellulare dello studente è spento.

Scomparso in Slovenia: l’appello della sorella

Sulla pagina Facebook di Davide l’ultimo accesso risale al 23 marzo, due giorni prima della scomparsa: nel post pubblicato esprimeva i propri ringraziamenti per gli auguri di compleanno che aveva ricevuto sul social. Del caso si sta interessando anche l’amministrazione comunale centese, attraverso il sindaco Fabrizio Toselli, in costante contatto con i genitori dello studente e i carabinieri di Cento. Passano le ore e cresce l’ansia per la famiglia, che non sa darsi una spiegazione logica per questa misteriosa sparizione. Su Facebook l’appello fatto dalla sorella è stato ricondiviso da familiari e amici nella speranza che serva a rintracciare il ragazzo. “Grazie a tutti per le dimostrazioni di affetto e supporto che io e la mia famiglia abbiamo ricevuto finora per la scomparsa di mio fratello Davide Maran, avvenuta il 25 Marzo scorso a Lubiana. Come capirete è un momento molto difficile per noi quindi spesso non ce la sentiamo di rispondervi direttamente: cercate di rispettare il nostro riserbo. La polizia slovena, intanto, sta continuando le ricerche”, così Angela Maran.

Stipendio Parlamentari 2018: quanto guadagnano senatori e deputati? Le cifre (GUIDA)

Scadenze Fiscali aprile 2018: tutte le date da cerchiare in rosso per i contribuenti