di Stephanie Barone in ,

Studenti fuori sede, gli italiani condividono casa: ecco perché non vogliono vivere da soli


 

Gli studenti fuori sede italiani amano condividere la casa e molto meno vivere da soli lontani dalla propria città d’origine: ecco le motivazioni secondo una recente ricerca.

studenti fuori sede, studenti fuori sede casa, casa in comune studenti,

Una recente ricerca condotta da Uniplaces, brand leader nel settore degli affitti per studenti universitari, mostrerebbe che gli studenti fuori sede italiani non apprezzano vivere da soli lontani da casa. Lo studio rivela infatti che ben il 60% degli intervistati non vivrebbe da solo nemmeno se potesse permetterselo economicamente. Molto meglio, secondo quanto rivelato, condividere casa con gli altri, non solo per questioni di risparmio. Quali le altre motivazioni portate dagli studenti fuori sede italiani?

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

E’ certamente un luogo comune il fatto che i giovani italiani, soprattutto per motivi di studio ma anche durante le prime esperienze lavorative, scelgano di condividere casa per questioni economiche. Con un paio di coinquilini infatti è possibile risparmiare molto in una grande città sulle spese ma permettersi comunque un bell’appartamento, anziché una stanza come accadrebbe se si scegliesse di vivere da soli. Eppure secondo la ricerca condotta da Uniplaces quello economico non è l’unico motivo per la scelta della condivisione della casa. Diverse le motivazioni portate dagli studenti fuori sede italiani.

=> Come scegliere casa in un’altra città!

Per il 15% dei giovani intervistati ad esempio condividere casa serve soprattutto a non sentirsi soli. Trovarsi senza nessuno in una grande città non è mai semplice e quindi condividere casa è un modo per trovare più in fretta nuovi amici e magari anche una famiglia “adottiva”. Ma non solo. Secondo un giovane italiano su due, infatti, condividere casa è anche e soprattutto un modo per aprirsi a nuovi stimoli; il 25% degli studenti fuori sede italiani intervistati spiega infatti che questo è un modo per conoscere nuove persone mentre il 24% afferma di voler condividere casa per imparare nuove lingue e culture. Questo dato infatti va a braccetto con il fatto che ben il 72% degli intervistati italiani dichiara di preferire coinquilini di nazionalità straniera: il 30% sceglierebbe gli spagnoli mentre il 13% gli inglesi.

Credit Foto: courtesy press office

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...