di Fabrizio Pucci in

Tennis, della Serie Saranno Famosi: Gianluigi Quinzi


 

Ha appena sedici anni e mezzo, Gianluigi Quinzi, ma l’Italia del Tennis maschile confida del talento di questo ragazzo di Cittadella per tornare ai fasti degli Anni Settanta.

Nell’ultimo fine settimana ha perduto la sua prima finale in un torneo del circuito Atp. E’ accaduto a Curicò in Cile,dove il bimbo prodigio è stato sconfitto con un periodico 6-4 al tennista di casa Guillermo Rivera-Aranguiz, testa di serie numero 5 e 464,mo nel ranking mondiale. Per il giovane Gianluigi si tratta di un ottimo risultato che lo proietta nei top 600 del mondo, qualcosa di straordinario per un ragazzo della sua età.

Giovani Tennisti ItalianiIl tennista italiano sta per chiudere un 2012 memorabile che a maggio lo ha visto trionfare nel prestigioso Trofeo Bonfiglio, arrivare fino alle semifinali del torneo di Wimbelon della sua categoria e poi trascinare al trionfo l’Italia nella Coppa Davis Junior, primo successo azzurro nella storia. Quinzi, mancino, da fondo campo è praticamente un muro con il diritto ed è pure dotato di un rovescio che fa molto male.

Probabilmente deve migliore i colpi sotto rete e deve acquisire un pizzico di mobilità in più, ma con la sua stazza (è alto 187 centimetri) non sarà mai una gazzella. Si allena all’estero, ma anche sotto gli occhi di papà Luca, presidente del circolo tennis di Porto San Giorgio (Ascoli) dove risiede. Lui intanto continua a macinare chilometri e avversari per il mondo mentre l’Italia che ama il tennis lo aspetta con ansia.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Leggi anche

Commenta via Facebook

INTERVISTE

EDITORIALI

I nostri Quiz