in

Terni neonato morto in sacchetto, fermata la madre: nuovi raccapriccianti dettagli dal suo racconto

Terni neonato morto trovato fuori dal supermercato, svolta nelle indagini. Rintracciata la madre, è una 27enne italiana del posto. La giovane è stata sottoposta a fermo ed avrebbe ammesso le sue responsabilità. Sebbene gli inquirenti mantengano il massimo riserbo, qualche informazione trapela: il neonato è stato trovato in un sacchetto nel parcheggio di un supermercato, chiuso dentro un sacchetto di plastica, con ancora attaccati il cordone ombelicale e la placenta. Sarebbe stato abbandonato subito dopo il parto.

NEONATO ABBANDONATO

I motivi del gesto a suo dire sarebbero legati a questioni economiche. La donna, senza lavoro, non sarebbe stata in grado di provvedere al mantenimento del secondo figlio. La giovane, una incensurata di Terni, è in stato di fermo con l’accusa di infanticidio in condizioni di abbandono materiale e morale.

La donna è stata interrogata nel pomeriggio di ieri ed ha confessato. Secondo le prime informazioni emerse, la 27enne sarebbe già madre di una bambina  di 2 anni, ed avrebbe riferito di aver partorito da sola nel bagno della sua abitazione giovedì mattina, tra le 8 e le 9, per poi abbandonare il neonato intorno alle 11 della sessa mattina. Dopo avere abbandonato il corpicino esanime della sua creatura sarebbe entrata al supermercato insieme al compagno per fare la spesa. Sempre alla luce di quanto riferito dalla donna, il compagno sarebbe all’oscuro di tutto, anche del fatto che lei fosse incinta. Ovviamente il racconto della ragazza ora è al vaglio dei carabinieri. Purtroppo dall’interrogatorio della donna è emerso un altro drammatico dettaglio ovvero che il neonato sarebbe stato ancora vivo quando è stato lasciato nel parcheggio.

Notte bianca del cibo italiano 4 agosto 2018: gli eventi in tutto il paese

Venezia scontro mortale in Laguna fra barca e motoscafo: 2 vittime e 4 feriti