in

Terni neonato trovato morto: arrestata la madre, è accusata di omicidio aggravato

Terni, arrestata la madre del neonato trovato morto nel parcheggio di un supermercato. La donna, 27enne già madre di una bambina, è stata tradotta nel carcere di Perugia con lʼaccusa di omicidio volontario aggravato dall’avere commesso il fatto ai danni di un discendente. La donna è accusata di avere abbandonato il figlio, partorito poche ore prima e ancora con il cordone ombelicale, trovato senza nel parcheggio di un supermercato di Borgo Rivo, a Terni. Il difensore ha annunciato di essersi già attivato per chiedere che la ragazza possa essere spostata in una struttura protetta. L’accusa a suo carico è di infanticidio in condizioni di abbandono materiale e morale.

NEONATO ABBANDONATO

La misura cautelare è stata disposta dal Gip Natalia Giubilei, su richiesta della procura della Repubblica. Alla luce di quanto emerso dalle indagini, riferisce la Questura. Nel fascicolo non risultano al momento altri indagati. La donna, rea confessa dell’abbandono, ha raccontato che il suo compagno non sapeva della gravidanza, ma le sue parole sono ancora al vaglio degli inquirenti.

Leggi anche: Terni neonato morto in sacchetto, fermata la madre: nuovi raccapriccianti dettagli dal suo racconto

In base a quanto finora ricostruito dall’indagine, la giovane avrebbe partorito da sola in casa il figlio. Circa due ore dopo lo avrebbe chiuso in un sacchetto di plastica e poi abbandonato ancora vivo nei pressi del parcheggio di un supermercato. Il neonato è stato poi trovato morto da una cliente che ha dato l’allarme.

Arriva in hotel con una ragazzina di 13 anni dopo aver prenotato una matrimoniale. Racconta allo staff che la ragazzina fosse sua figlia, ma qualcosa non torna. Allertano gli agenti e poco dopo arrivano nell’albergo, scoprendo la verità

Ypsigrock Festival 2018: date concerti, cantanti e come arrivare