di Andrea Monaci

Terremoto tra Calabria e Basilicata


 

Lungo sciame sismico in atto tra Calabria e Basilicata. La prima violenta scossa nella notte, all’1:05 vicino a Mormanno (CS), magnitudo 5 gradi della Scala Richter. Un anziano muore d’infarto, panico tra migliaia di persone, evacuato l’ospedale di Mormanno. Poi un lungo sciame sismico che tuttora prosegue: oltre 40 le scosse tra 2 e 3 gradi Richter.

Terremoto Pollino Mormanno

Paura nella notte tra Calabria e Basilicata. Una forte scossa di terremoto di magnitudo pari a 5 gradi della Scala Richter si è verificata all’1:05 di oggi nei pressi di Mormanno, in Calabria, provincia di Cosenza, al confine con la Basilicata. L’evento sismico si è verificato all’interno del distretto sismico del Pollino, protagonista di un lungo sciame sismico che dura da mesi.

Un morto e tanta paura tra le province di Cosenza e Potenza

Purtroppo c’è da registrare una vittima causata dal sisma proprio a Mormanno, centro montano della provincia di Cosenza. Nel piccolo paese la Protezione Civile ha inoltre disposto l’evacuazione dell’ospedale. Molta paura anche nella vicina provincia di Potenza e in tutto il comprensorio del Pollino.

Mentre prosegue lo sciame sismico, la forte scossa della notte è stata distintamente avvertita persino nel Cilento e in alcune zone dell’Irpina, distanti centinaia di chilometri. I comuni più vicini all’epicentro sono Rotonda (Pz), Laino Borgo (Cs), Laino Castello (Cs), Mormanno (Cs), Castelluccio Inferiore (Pz), Castelluccio Superiore (Pz), San Severino Lucano (Pz), Viggianello (Pz), Acquaformosa (Cs), Aieta (Cs), Lungro (Cs), Morano Calabro (Cs). Orsomarso (Cs), Papasidero (Cs), San Basile (Cs), San Donato Di Ninea (Cs), Santa Domenica Talao (Cs), Saracena (Cs), Verbicaro (Cs).

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...