in

Terremoto in Molise, non si placa lo sciame sismico: trenta scosse dalla scorsa notte, resta chiuso il viadotto del Liscione

Sono trenta le scosse di terremoto che dalla scorsa notte hanno fatto tremare il Molise. Gli epicentri sono tutti localizzati nell’area dove due giorni fa si è verificata la forte scossa di magnitudo 5.1. avvertita anche a Napoli e in Abruzzo e Puglia. Si tratta della zona della provincia di Campobasso compresa tra i comuni di Montecilfone, Guglionesi, Guardialfiera, Palata e Larino. Solo tre eventi sismici hanno superato magnitudo 2 della scala Richter, ma l’apprensione della popolazione resta alta.

La Protezione Civile dal canto suo continua le verifiche già avviate in seguito alla scossa di terremoto del 16 agosto sera con epicentro a Montecilfone. E’ ancora chiuso per sicurezza il viadotto Diga del Liscione. E’ uno dei tratti di strada più importanti e trafficati del Molise, che collega Campobasso a Termoli e sorvola a cento metri di altezza il lago di Guardialfiera, vicino all’epicentro. E proseguono i controlli di Polizia e Carabinieri, in supporto alla popolazione, nell’eventualità di nuove scosse.

Campobassoweb informa che per il viadotto del Liscione si sono già mobilitati 25 sindaci del Molise. “Il Sindaco di Petrella Tifernina Alessandro Amoroso – scrive i quotidiano locale – ha interessato 25 sindaci molisani per focalizzare l’attenzione sulla Diga del Liscione, l’opera è stata costruita in cemento armato più di 50 anni fa, in zona ad alto rischio sismico e, soprattutto per questo, nonostante le riassicurazioni ricevute dall’Anas, ente gestore, sull’assenza di criticità, anche in seguito alle violenti scosse di terremoto del 14 e 16 agosto 2018, pertanto i primi cittadini chiedono di voler destinare parte dei circa 100.000.000 di euro, annunciati dal Ministro TRIA come “spendibili immediatamente”, per effettuare controlli strumentali sofisticati sull’infrastruttura in questione e per realizzare eventuali opere di consolidamento”.

Tutti i terremoti in Italia

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Ponte crollato a Genova news, trovato il corpo dell’ultimo disperso: l’atroce morte di Mirko Vicini

diretta lazio-napoli

Diretta Lazio – Napoli dove vedere in televisione e streaming gratis Serie A