di Martina Pascutti in

Terribilmente Mamma: la recita di Natale dei nostri figli


 

Come è andata la vostra esperienza con le recite di Natale 2016 dei bambini? Ecco il racconto davvero esilarante delle disavventure di Martina Pascutti nella seconda puntata di “Terribilmente Mamma”, la rubrica pensata per tutte le giovani mamme.

martina pascutti, martina pascutti oggi, recite di natale bambini, terribilmente mamma,

Il Natale è ormai alle porte! Quanti genitori si sono sentiti in situazioni alquanto bizzarre durante la recita di Natale dei propri figli?? La nostra Martina Pascutti, nel secondo appuntamento della rubrica di Urban Donna, vi farà tornare alla mente i ricordi e le situazioni più bizzarre di recite natalizie terribilmente belle!

=> Vi siete persi la prima puntata? LEGGETELA QUI!

Mancano pochissimi giorni al Natale e i nostri figli ormai stanno per entrare nella modalità “vacanze”. Prima di terminare l’asilo o la scuola però, chi non è andato ad assistere alla recita di Natale dei bambini? L’evento dell’anno, la gioia e la tortura più grande di tutti noi genitori, perché in quel preciso giorno incontri e rivedi parenti della preistoria e famiglie di bambini che non hai mai visto in vita tua. Non appena vieni a conoscenza della data e dell’orario preciso dello spettacolo, cominci a chiamare a raccolta tutta la parentela possibile e immaginabile, organizzando pulmini e scorte che nemmeno il presidente degli Stati Uniti riuscirebbe ad avere.
Arriva il momento topico, ovvero l’inizio dello spettacolo.

I cancelli della scuola vengono aperti e fiumi di persone, di famiglie cominciano ad entrare.
Ed è qui che inizi a dividere le varie categorie dei genitori:
gli orgogliosi, armati di tesserino di riconoscimento e maglietta con la fotografia del loro bambino con la scritta : “È lui mio figlio, l’orgoglio di madre e padre”;
i selfisti, smartphone alla mano con tanto di bastone per fare video e selfie durante la recita di Natale;
i finti generosi e timidi, quelli che ti cedono il posto volentieri ma ti si piazzano davanti in piedi, e urlano inaspettatamente e di punto in bianco: “brava/o amore della mamma!!”;
gli ironici che ogni due per tre urlano battute agli altri genitori: “noooo va beh!! Ma guardate! Solo mio figlio può dire questa cosa in questo modo;
i piagnucoloni, come la sottoscritta per esempio, che si commuovono e piangono come una fontana dalla felicità, nelle vedere anche solo il tendone della recita.

Terminato lo spettacolo, è il momento del buffet nel salone centrale e cominci a vedere le comiche, davvero le situazioni più belle e divertenti.
Genitori e parenti che, come cavallette, si buttano su un pezzo di torta o sopra delle patatine alla paprika, come se fossero rimasti a dieta per mesi solo per abbuffarsi appositamente in questo grande giorno.
Madri che sgomitano per cercare di riempire il bicchiere di plastica di popcorn fino all’orlo e con un lieve cenno ti guardano e ti dicono : “E’ per mio figlio, scusami”. Nonne che aprono le loro borsette e, con una maestria alla “Mary Poppins”, fanno entrare di tutto, dal pandoro alla bibita.
Difficile riuscire a prendere anche solo un pezzettino di torta di fronte a questi saccheggi barbarici; nonostante tutto riesci ad armarti di santa pazienza e, con molta disinvoltura, guardi con aria di sfida il genitore ingozzato come una gallina di fronte a te, gli sorridi e gli “rubi” l’ultimo pezzettino di crostata avanzato proprio sotto ai suoi occhi.

Eppure niente e ripeto niente, può toglierti il sorriso comparso nel vedere tuo figlio addobbato da cima a fondo come un albero di Natale, felice e grato per essere andato a vederlo nel suo giorno più atteso ed emozionante.

Questo è essere Terribilmente Mamma!

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook