in ,

The Voice of Italy 2018 finale, Cristina Scabbia a UrbanPost: “Al Bano, che piacevole sorpresa!”

Questa sera, giovedì 10 maggio 2018, sarà protagonista a The Voice of Italy 2018 in occasione della finalissima. La sua prima esperienza televisiva sta per concludersi ed è stata promossa dal pubblico da casa a pieni voti. Sì, perché Cristina Scabbia, coach del talent-show, ha sorpreso tutti e come rivela a UrbanPost ha avuto meno difficoltà del previsto. Anche se lei è partita con l’unico obiettivo di: “Divertirmi, sempre con leggerezza: non ho voluto sentire lo stress di questa esperienza, la prima televisiva, perché sapevo che l’avrei vissuta meglio. Bilancio positivo sotto tutti i punti di vista, un’esperienza dove penso di aver lasciato qualcosa di mio.”

Leggi anche: Al Bano a UrbanPost racconta la sua esperienza a The Voice of Italy 2018

Cristina Scabbia intervista a UrbanPost: “Ecco cosa modificherei”

Il format dei talent-show, cosa cambierebbe Cristina Scabbia? La coach rivela ai nostri microfoni che: “Se potessi modificare qualcosa sarebbe la durata, ci vorrebbe più tempo per conoscere un talento, affezionarsi, impararlo a conoscere: è stato tutto fin troppo veloce. E altra cosa che modificherei è quella di far scegliere fin da subito da casa chi portare avanti, è stato straziante eliminare undici ragazzi perché c’erano diverse caratteristiche che piacevano a ognuno di noi.”  Una scelta che non farei a The Voice of Italy 2018? “Non mi viene in mente niente perché qualunque cosa che ho fatto mi ha portato a quella che sono oggi. Gli errori servono a migliorarsi, dalla perfezione non si impara niente.”

Cristina Scabbia e gli altri coach: “Che sorpresa Al Bano!”

Con gli altri coach come è andata? Come rivela Cristina Scabbia: “Sicuramente nessuno mi ha deluso, siamo amici veramente, abbiamo una chat solo nostra in cui ci scriviamo spesso, anche quando non ci vediamo. Al Bano mi ha stupito in positivo, era l’unica persona che non conoscevo, Ax lo conoscevo già mentre Renga sapevo che qualcosa di rock l’aveva. Al Bano era l’unico mio dubbio: l’abbiamo portato sulla strada del metal. E a tal proposito vi racconto un aneddoto: una mattina ho visto il telefono e c’erano due chiamate perse. E mi disse: ‘Me lo ha detto anche mio figlio, facciamolo’.” Cristina ha portato alla finale Andrea Butturini. Ma perché deve vincere lui? “La sua è solo passione, è uno degli artisti che già ama quello che fa e non pensa a quello che potrebbe andare a guadagnare. “

Magnolia Estate 2018 date, programma, line-up, biglietti: tutto sulla manifestazione meneghina

Omicidio Sara Di Pietrantonio: fidanzato condannato a 30 in appello, in primo grado gli fu dato l’ergastolo