di Michele Iacovone in , ,

Ticket sanitario esenzione: verrà abolito? Ecco le intenzioni della Ministra Beatrice Lorenzin


 

Il ticket sanitario potrebbe essere abolito? Le possibilità sono alte, ecco quali sono le intenzione della Ministra della Salute Beatrice Lorenzin

Ticket sanitario verso abolizione, le parole della Ministra della Salute Beatrice Lorenzin

La Ministra della Salute Beatrice Lorenzin sembra intenzionata a rivedere i meccanismi del ticket sanitario e la sua possibile abolizione in virtù delle fasce più deboli della popolazione. Il pagamento del ticket venne introdotto nei lontani anni ’80 dall’allora Governo De Mita allo scopo di fronteggiare la spesa sanitaria, ma con la stabilità dell’economia odierna, questa pratica non sembra essere più necessaria.

Come ha sottolineato la Ministra della Salute Beatrice Lorenzin: “I ticket valgono 3 miliardi sui 113 del Fondo sanitario nazionale“. In questo modo esiste la possibilità che il ticket sanitario possa essere abolito in via definitiva. I governi delle singole regioni sembrerebbero appoggiare questa iniziativa se questa non andrà a gonfiare la spesa a loro carico ed è proprio con loro che la Ministra Lorenzin dovrà discutere.

Il ticket sanitario non è altro se non una quota prevista che il cittadino deve pagare per accedere ai livelli essenziali di assistenza sanitaria. Il pagamento può riguardare i farmaci, le prestazioni specialistiche, le cure termali e di pronto soccorso. In alcuni casi, come previsto proprio dai nuovi LEA, alcuni cittadini che versano in specifiche condizioni, come sieropositività o gravidanza, sono esenti dal pagamento.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook