in

Tor Bella Monaca cadavere in vano scala palazzo: identificato il corpo, ecco la terribile verità

Roma trovato morto nel vano scale di una palazzina, svolta nelle indagini. E’ stato identificato il corpo senza vita rinvenuto lo scorso 30 aprile all’interno di un edifico in cui non risiedeva ubicato in via Arnaldo Brandizzi, in zona Tor Bella Monaca, alla periferia della Capitale. Il cadavere era sprovvisto di documenti e dopo i vari accertamenti condotti dai carabinieri in queste ore si apprende che il giovane senza vita è stato identificato. Si tratta A.M., un 21enne domiciliato a Rende, in provincia di Cosenza, e in cura in un centro salute mentale. A riconoscerlo è stato il padre. Il ragazzo era scomparso da alcuni giorni e i genitori avevano fatto anche denuncia ai carabinieri; le indagini sono ancora in corso poiché la dinamica dei fatti non sarebbe completamente chiara.

Al momento gli inquirenti ipotizzano che il 22enne si si tolto la vita dopo che, sabato scorso, si era allontanato da casa senza far più ritorno. Si attendono ad ore gli esiti dell’esame autoptico sulla salma che potrà chiarire le cause del decesso. Le sporadiche indiscrezioni in merito riferiscono che sul corpo del ragazzo sarebbero stati riscontrati dal medico legale dei segni riconducibili a precipitazione, lesioni che il giovane potrebbe essersi procurato lanciandosi dalla tromba delle scale.

Potrebbe interessarti anche: Donna cinese scomparsa in crociera, marito scarcerato: “Quando è sparita mi sono sentito sollevato”

Sembrerebbe inoltre che in passato il ragazzo abbia manifestato intenti suicidi. Sulla vicenda indagano i carabinieri della stazione Tor Bella Monaca e del Nucleo investigativo di Frascati. Erano stati i residenti nel palazzo a chiedere l’intervento dei sanitari e delle forze dell’ordine dopo aver fatto la macabra scoperta del corpo dello sconosciuto che, all’apparenza, non presentava ferite e/o segni di una colluttazione. Al momento è solo possibile dire che il 21enne – al momento si tratta solo di una ipotesi, è bene specificarlo – probabilmente è caduto dalla tromba della scala, ma ancora non si conosce la dinamica della presunta precipitazione, ovvero se si sia trattato di un gesto accidentale, volontario (suicidio) o provocato da terzi.

 

'Ndrangheta in Piemonte, operazione "Barbarossa" a Cuneo, Alba e Asti: 22 arresti

‘Ndrangheta in Piemonte, operazione “Barbarossa” a Cuneo, Alba e Asti: 26 arresti [NOMI]

Personale Ata 2018 terza fascia graduatorie provvisorie: quando escono? Come presentare ricorso (GUIDA UTILE)