in

Torino: 90enne spara alla moglie poi si toglie la vita

Aggiornamento ore 19:10 – Ha sparato alla moglie malata Alzheimer e poi si è sucidato con la stessa arma. L’autore dell’omicidio, ex elettricista 90enne, forse aveva paura che la donna, 88 anni, soffrisse o che rimanesse da sola. Il dramma si è consumato in un appartamento in via Coppino, nel quartiere di Borgo Vittoria a Torino. “Erano persone normali, gentili”, raccontano i conoscenti dell’anziana coppia.

*****

Torino omicidio-suicidio: oggi 9 marzo si è consumato un vero e proprio dramma all’interno di un’abitazione sita nel quartiere di Borgo Vittoria, a Torino. Un uomo di 90 anni secondo le prime indiscrezioni trapelate avrebbe sparato alla moglie 88enne poi, rivolgendo l’arma contro se stesso, si sarebbe tolto la vita. Poco fa il ritrovamento dei cadaveri, uno accanto all’altro, seduti su due poltrone. Non sono ancora noti i motivi del gesto dell’uomo.

A dare l’allarme sarebbero stati i parenti, preoccupati perché da ore i due anziani non rispondevano al telefono. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 i quali non hanno potuto far altro che constatare il decesso dei coniugi. Polizia e Scientifica sono al lavoro per ricostruire i fatti ed effettuare tutti i rilievi sulla scena del crimine ed effettuare gli accertamenti del caso. (Notizia in aggiornamento)

ora legale 2018 italia

Ora legale 2018, quando spostare le lancette: date inizio e fine e altre curiosità

trovato morto ragazzo scomparso a pescara

Pescara omicidio Alessandro Neri: il giallo dell’auto e nuovi particolari agghiaccianti sul cadavere