in

Trattativa Lega – M5S reddito di cittadinanza: ok di Salvini, si farà davvero? Le ultimissime

Trattativa Lega – Movimento 5 Stelle, importanti passi in avanti per la formazione del Governo 2018. Cosa succederà in Italia, adesso, dopo l’ok di Silvio Berlusconi a un esecutivo Carroccio – Pentastellati? Tra le novità delle politiche sociali che, quasi sicuramente, verranno apportate nel sistema italiano è il Reddito di Cittadinanza, un sussidio statale che dà diritto ai disoccupati di poter ottenere una fonte di reddito e le opportunità di cercare offerte di lavoro presso il centro dell’impiego. Per Matteo Salvini, leader del Carroccio, non ci sono dubbi e c’è già l’ok al reddito di cittadinanza. Quindi, cosa cambierà? Si farà davvero? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Leggi anche: Riforma del Lavoro 2018, quali novità con il governo Lega – Movimento 5 Stelle

Reddito di cittadinanza, come funziona?

Attenzione, perché il Reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle è previsto anche per chi ha un lavoro full time ma è sottopagato. Il partito pentastellato ha pensato anche a questa eventualità, con l’introduzione del salario minimo contrattuale che prevede il pagamento base di almeno 9 euro l’ora. In caso di lavoro part time, è prevista l’integrazione salariale fino a 780 euro al mese.  Sono previsti anche diversi vantaggi per le imprese che assumono i beneficiari del reddito di cittadinanza 5 stelle, laboratori per la creazione di nuove imprese, concessioni di beni demaniali per le start up innovative e per il recupero agricolo.

Reddito di cittadinanza requisiti: come ottenerlo

Quali sono i requisiti per chiedere il Reddito di Cittadinanza del Movimento 5 Stelle?

  • Avere più di 18 anni;
  • Essere disoccupati o inoccupati;
  • Avere un reddito di lavoro inferiore alla soglia di povertà in Italia, soglia stabilita dall’ISTAT;
  • Avere una pensione inferiore alla soglia di povertà.

I cittadini in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge, ottengono il reddito di cittadinanza M5S. Per far sì che il reddito possa essere mantenuto nel tempo occorre però seguire alcune regole ben precise che sono:

  • Iscriversi al Centro per l’impiego e rendersi immediatamente disponibile al lavoro;
  • Iniziare un percorso nella ricerca attiva del lavoro
  • Offrire la propria disponibilità per progetti comunali utili alla collettività (8 ore settimanali);
  • Frequentare percorsi per la qualifica o la riqualificazione professionale
  • Effettuare la ricerca attiva del lavoro per almeno 2 ore al giorno;
  • Comunicare tempestivamente qualsiasi variazione del reddito;
  • Accettare uno dei primi tre lavori che vengono offerti

Trattativa Lega – M5s riforma fisco 2018: Flat Tax, diventerà operativa con Di Maio? Le ultimissime

MADRE 20ENNE SCOMPARSA A TRAPANI

Trapani madre 20enne scomparsa, Fortunata è stata rintracciata: dove si trova e perché è scappata di casa