in

Travolta da un’onda, sbatte la testa: Martina, 13 anni, è in morte cerebrale

E’ clinicamente morta. Martina Bologna, 13 anni, è ricoverata da sabato in gravissime condizioni all’ospedale “Cervello” di Palermo. Questa mattina il suo elettroencefalogramma è risultato piatto e i medici hanno avviato le procedure di osservazione per dichiararne la morte cerebrale. Martina era arrivata già in coma al nosocomio del capoluogo siciliano, dopo un incidente occorsogli al mare, presso la struttura “La Scogliera Azzurra” a Isola delle Femmine dove si trovava con alcuni parenti. Trascinata in mare da un’onda mentre prendeva il sole sugli scogli, avrebbe battuto violentemente il capo. A nulla sono valsi i tentativi di salvarla da parte dei medici del “Cervello”.

Martina è finita in mare poco dopo le 13. L’allarme è stato lanciato alla guardia costiera alle 13,05, proprio mentre due bagnini di un lido vicino si tuffavano per tentare di tirarla fuori dall’acqua. E’ intervenuto anche un gommone di un club nautico in supporto ai bagnini che nel frattempo avevano raggiunto Martina, incosciente e a rischio annegamento. Le condizioni del mare difficili hanno messo in grande difficoltà i bagnini, uno dei quali ha anche rischiato di annegare. Subito dopo è intervenuta una motovedetta della Capitaneria di Porto, sulla quale è stata trasferita anche Martina alla quale sono state praticate subito le manovre di rianimazione, complicate però dall’ostruzione delle vie aeree.

Una volta sbarcata, considerate le gravi condizioni, il trasferimento in ospedale di Martina da parte del 118 è stato immediato. A bordo dell’ambulanza la tredicenne è stata rianimata più volte, il suo cuore ha ripreso a battere dopo la defibrillazione per poi fermarsi nuovamente e quindi riprendere ancora una volta, prima dell’arrivo dell’ambulanza in ospedale. Poi il ricovero, lo stato di coma fino al tragico epilogo di oggi, elettroencefalogramma piatto. I genitori di Martina, che viveva a Palermo ed aveva appena sostenuto gli esami di terza media alla scuola “Mendelssohn”, hanno dato il via libera alla donazione degli organi.

Leggi anche –> Riva del Garda: Kevin muore a 20 anni nell’auto che prende fuoco

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Arriva all’ospedale con un Ovetto Kinder incastrato nella vagina. E la donna racconta ai medici l’assurda storia. Non è per niente facile immaginare il motivo

Governo Conte news, tensione altissima: Trenta sfida Salvini sulla questione migranti