in ,

Treno deragliato a Milano news: cause incidente e bilancio aggiornato di vittime e feriti

Treno deragliato a Milano ultime notizie news: il convoglio Trenord, uscito dai binari poco prima delle 7 di oggi, 25 gennaio, tra Pioltello e Segrate sarebbe deragliato a causa di un cedimento strutturale di una rotaia avvenuto a circa 2 km e 300 metri dal luogo dell’incidente, e non allo scambio, come invece era stato ipotizzato inizialmente. Sono tuttavia ancora in corso accertamenti per individuare le cause del disastro in quanto “sono ancora trascorse poche ore”, ha detto Vincenzo Macello, responsabile di Rfi della Lombardia.

Il treno era partito da Cremona ed era diretto a Milano Porta Garibaldi. Era stracolmo, a bordo numerosi pendolari e studenti. Sul posto autorità, forze dell’ordine, vigili del fuoco e gli uomini della Scientifica, che stanno effettuando tutti i rilievi e gli accertamenti del caso. Poco fa – è notizia dell’ultim’ora – sarebbe stato trovato nel luogo del deragliamento un pezzo di binario di 23 cm, quello cioè che ha fatto saltare le tre carrozze del treno. Il bilancio provvisorio di quanto accaduto è di tre donne morte e 46 feriti, di cui 5 in codice rosso, 8 in codice giallo e 33 in codice verde. Le vittime del deragliamento sono una 51enne originaria di Caravaggio ma residente a Vanzago (Milano), una 39enne di Cernusco sul Naviglio e una donna di 61 anni originaria di Caravaggio (Bergamo).

Treno deragliato a Milano: trovato pezzo binario staccato da rotaia

Gli inquirenti e gli investigatori hanno trovato e sequestrato il pezzo di binario (23 centimetri di lunghezza) che si è staccato dalla rotaia dove viaggiava il treno deragliato nel Milanese. Era a circa 20 metri di distanza. Secondo quanto sta emergendo dalle indagini, la rottura è avvenuta sopra una giuntura del binario e un km circa prima della stazione di Pioltello.

Treno deragliato a Milano news: si aggrava il bilancio delle vittime, polemiche per ritardo soccorsi

Escluso dai tecnici al lavoro sul posto qualsiasi malfunzionamento degli scambi della stazione di Pioltello. E’ inoltre emerso che i sistemi di sicurezza della rete hanno funzionato: i sensori posizionati sugli scambi hanno infatti rilevato il passaggio anomalo di alcune vetture del treno ed hanno attivato tutti i sistemi di segnalamento, bloccando la circolazione nell’area. Da subito esclusa anche l’alta velocità quale possibile causa del disastro. Secondo la ricostruzione della dinamica del disastro, sono tre le vetture del treno regionale Trenord ad essere uscite fuori dai binari: come riferisce Rete Ferroviaria Italiana che gestisce l’infrastruttura, infatti, il convoglio avrebbe percorso con alcune ruote fuori dalle rotaie circa 2 km prima che una delle tre vetture andasse a schiantarsi contro un palo della trazione elettrica, accartocciandosi. E’ in quel terribile impatto che il treno si sarebbe ‘scomposto’.

Milano incidente ferroviario: la rotaia che ha ceduto stava per essere sostituita

In queste ore si apprende una importante indiscrezione circa la causa del deragliamento: la rotaia che ha ceduto sulla linea Cremona-Milano sarebbe stata sostituita a breve, infatti in quel tratto erano in corso lavori di manutenzione. Lo prova una fotografia scattata esattamente nel punto in cui è avvenuto il cedimento strutturale, un paio di km prima di quello in cui il treno si è poi scomposto. In quel punto infatti manca un pezzo di rotaia lungo una ventina di centimetri.

“Quando ho sentito che il treno vibrava tanto, ho azionato subito il freno ma era già troppo tardi, era già fuori dai binari”, sono queste le prime parole pronunciate agli investigatori dal macchinista che guidava il treno deragliato stamani nel Milanese.

Elezioni Regionali Lazio 2018, Stefano Parisi è il candidato del centrodestra: la biografia e carriera politica (INFO)

L’Isola dei Famosi 2018, faccia a faccia tra Nadia Rinaldi e Rosa Perrotta: “Non capisci l’italiano”