in

Treviso coppia uccisa a colpi di pugnale a Rolle, lei all’amica: “Prima o poi mi faranno a pezzi”

Treviso, coppia uccisa a Rolle news: emergono nuovi particolari sull’omicidio del 1° marzo che ha visto vittime marito e moglie settantenni, Anna Maria Niola e Loris Nicolasi, trovati senza vita dalla figlia Katiuscia al rientro dal lavoro. Un duplice delitto a dir poco barbaro, compiuto pare da una sola persona; questo dicono le prime risultanze investigative. L’arma del delitto, un oggetto contundente e con lama, forse un pugnale, non è stato trovato sulla scena del crimine.

Un mese fa la coppia, che in casa alleva animali, subì in casa il furto di rame. Poi sparì un intero pollaio. La donna aveva paura, per un intero pomeriggio vide appostato davanti casa un furgone sospetto. Anna Maria Niola lo aveva anche confidato ad un’amica: “Prima o poi mi faranno a pezzi”, ma chi e perché? Solo una coincidenza o davvero qualcuno la minacciava a e la teneva d’occhio? L’abitazione dove viveva con il marito, barbaramente assassinato dopo di lei nella prima mattina del 1° marzo, è stata messa a soqquadro quindi la pista della rapina finita male è fortemente caldeggiata in queste ore dagli inquirenti. La donna, riferiscono ora amici e conoscenti, “Negli ultimi mesi aveva il terrore di stare là”. Frasi sinistre, queste, che rilette oggi con il senno del poi danno all’accaduto un altro significato. I timori della donna, lo dicono i fatti, erano più che fondati vista la triste fine che hanno fatto lei e il marito. Nel suo passato crisi depressive e problemi con il marito. “Loris ultimamente si era un po’ calmato, ma le aveva fatto passare anni d’inferno”, rivelano i conoscenti.

Treviso: coniugi trovati morti in casa a Rolle, è duplice omicidio

Ad essere uccisa prima la donna, quando è uscita fuori coperta da un giaccone per dare da mangiare alle galline e alle pecore. La 69enne ha cercato di mettersi in salvo ma il killer l’ha inseguita e uccisa squarciandole la gola. Il marito sentendo le sue urla è corso fuori, era a torso nudo; a quel punto il 72enne si è trovato faccia a faccia con il killer ed è stato ammazzato a sua volta. Martoriato da diversi colpi di spranga e poi pugnalato con ferocia.

Elezioni 2018 Di Maio

Elezioni 2018, Di Maio promette agli elettori: “Via vitalizi e tagli alla politica con un decreto”

Elezioni Regionali Lazio 2018

Elezioni 2018, tessera elettorale: come rinnovarla e dove ritirarla