di Michele Iacovone in , ,

Tumore al polmone: sotto studio lo screening per la diagnosi precoce


 

Al via lo studio per comprendere l’efficacia della Tac Spirale nella diagnosi precoce del tumore al polmone e utilizzarla in futuro

Tumore al polmone, sotto studio screening per diagnosi precoce

Secondo le statistiche, sono state più di 41 mila le persone che nel 2016 si sono ammalate di tumore al polmone. Nell’80 per cento dei casi, i soggetti sono fumatori o ex fumatori, come ad affermare che, tolto il tabacco, questa neoplasia diventerebbe piuttosto rara. Come spiega Carmine Pinto, presidente dell’associazione italiana di Oncologia Medica: “Invece rappresenta ancora oggi la prima causa di morte per cancro. Purtroppo a cinque anni dalla diagnosi è vivo solo il 16 per cento dei pazienti, anche perché in più di sette casi su dieci viene scoperto tardi, quando è più difficile da curare e ha già dato metastasi, perché nei suoi stadi iniziali spesso non dà sintomi“.

Negli ultimi dieci anni sono stati molti gli studi che si sono concentrati sulla possibilità di utilizzare la Tac Spirale per la diagnosi precoce sui soggetti considerazioni più a rischio tumore al polmone, come i fumatori e gli ex fumatori dai 50 anni in su. Uno studio del 2010 aveva messo in luce come una Tac Spirale annuale per 5 anni riuscisse a ridurre la mortalità causata dal tumore al polmone del 20 per cento. Negli Stati Uniti, infatti, dal 2013 la Tac Spirale è raccomandata ogni 12 mesi per i fumatori.

Servono ancora ulteriori studi di conferma, ma come spiega il dottor Eugenio Paci, autore dello studio italiano: “Da poco è stato pubblicato lo studio italiano ITALUNG. Abbiamo arruolato 3.200 persone, suddivise in due gruppi: una parte ha eseguito una Tac spirale al torace una volta l’anno per 4 anni, l’altra non ha fatto alcun controllo. I partecipanti sono stati monitorati in media per 9 anni e i dati raccolti sono in linea con quelli americani: la mortalità per cancro al polmone è risultata minore di circa il 30 per cento in chi ha fatto l’esame“.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook