in

Ultimi sondaggi elettorali, EMG Acqua 18 maggio 2018: lieve flessione per Lega e M5S

Tra gli ultimi sondaggi elettorali disponibili quello realizzato lo scorso 15 maggio da EMG Acqua per conto della trasmissione tv Rai Carta Bianca e pubblicato ieri mostra per la prima volta un’inversione di tendenza. Movimento 5 Stelle e Lega mostrano un leggero calo nelle intenzioni di voto pur restando, come rilevato da tutti gli altri sondaggi, rispettivamente la prima e la seconda forza politica come consensi. Insomma, la lunga trattativa per la formazione del nuovo governo e le inevitabili concessioni che le due forze politiche hanno dovuto farsi a vicenda stanno intaccando la forza elettorale dei vincitori del 4 marzo 2018. Ad avvantaggiarsi sono quasi tutti i partiti di “opposizione” al nascente governo gialloverde.

ultimi sondaggi elettorali emg acqua 18 maggio 2018

Ultimi sondaggi elettorali, EMG Acqua: intenzioni di voto alla Camera, lieve calo per Lega e M5S

L’ultimo sondaggio realizzato da EMG Acqua per conto della trasmissione di Raitre Carta Bianca ha fotografato le intenzioni di voto alla Camera il giorno 11 maggio 2018, quindi all’inizio della lunga trattativa tra Lega e M5S per la formazione del nuovo governo. Eppure, rispetto alla precedente e analoga rilevazione realizzata una settimana prima, s’intravede come detto un’inversione di tendenza con un lieve calo dei consensi anche per la Lega che in tutti i precedenti sondaggi era sempre risultata in crescita. La prima forza politica, per EMG, resta sempre il Movimento 5 Stelle con il 30,8% dei consensi, sette decimali di punto in meno rispetto alla settimana precedente. E’ un risultato piuttosto negativo per Di Maio e soci, dato che alle politiche del 4 marzo scorso avevano portato casa il 32,6% dei consensi. La Lega si attesta al 23,2%, tre decimi di punto in meno rispetto alla settimana precedente ma pur sempre oltre 5 punti in più rispetto alle politiche.

ultimi sondaggi elettorali pd

Ultimi sondaggi elettorali, EMG Acqua: intenzioni di voto alla Camera, crescono PD e Forza Italia

Segnali positivi invece dalla terza forza politica, il PD. Metabolizzata almeno in parte la “mazzata elettorale”, i Democratici prendono fiato in vista del congresso e la scelta di fare opposizione inizia a pagare, facendo recuperare mezzo punto percentuale (18% rispetto al 17,5% della scorsa settimana). In recupero anche Forza Italia, che riprende in parte i voti sottratti in precedenza dalla Lega e in parte beneficia della recuperata candidabilità di Silvio Berlusconi (12,2%, +0,4% in una settimana). In crescita anche Fratelli d’Italia, al 4,8%, e Liberi e Uguali, al 4,3%.

Tutti i sondaggi elettorali su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

La lettera di Totti a Buffon: “Grazie, per quello che sei stato”

Autostrade in tempo reale: traffico, incidenti, chiusure oggi giovedì 30 agosto 2018

Revisione auto novità 2018: dal 20 maggio cambia tutto, ecco cosa c’è da sapere (GUIDA UTILE)