in

Ultimi sondaggi elettorali, Euromedia Research: Centrodestra oltre il 39% corre verso la maggioranza

Tra gli ultimi sondaggi elettorali spicca per lo scenario descritto quello realizzato da Euromedia Research per conto della trasmissione Rai Porta a Porta. Secondo la rilevazione diffusa ieri sera, il Centrodestra sarebbe al 39,1%, oltre undici punti in più rispetto al Centrosinistra e quasi quattordici punti in più del Movimento 5 Stelle. Secondo questo sondaggio, dunque, la coalizione guidata da Silvio Berlusconi si avvicinerebbe ancor di più alla maggioranza dei seggi in Parlamento.

Le intenzioni di voto ai partiti

Il sondaggio Euromedia Research fotografa dunque una situazione in evoluzione favorevole per il Centrodestra nel suo complesso ed in particolare per Forza Italia che sarebbe oggi al 18,4%, ormai non più molto distante dall’antagonista diretto, il Partito Democratico, al 24,3%. La forza politica che riceverebbe il maggior numero di voti il prossimo 4 marzo secondo Euromedia Research è comunque il Movimento 5 Stelle, accreditato del 26,4%.

Nel Centrodestra, la seconda forza è la Lega-Salvini Premier, data al 13,6%, mentre Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni è rilevata al 4,5%. Il contributo di Noi con l’Italia+UDC si fermerebbe al 2,1%: si tratta del cartello elettorale di Centro che raggruppa le sigle Cantiere Popolare di Saverio Romano, Direzione Italia di Raffaele Fitto, Scelta Civica, Fare! di Flavio Tosi, Nuovo Centrodestra di Maurizio Lupi. Altri partitini di Centrodestra sono accreditati dello 0,5%, per un complessivo 39,1% della coalizione azzurra.

Tutto sulle elezioni politiche 2018

Nel campo del Centrosinistra le “prestazioni” degli alleati del Partito Democratico risultano piuttosto deludenti. La Civica Popolare di Beatrice Lorenzin, cartello che unisce Alternativa Popolare, Italia dei valori, Centristi per l’Europa di Pierferdinando Casini, Italia è Popolare di Giuseppe De Mita e Democrazia solidale, supera di poco il punto percentuale (1,1%).  +Europa con Emma Bonino e Bruno Tabacci  riuscirebbero ad avere l’1,5% mentre Insieme, l’alleanza elettorale di Partito Socialista Italiano-PSI, Green Italia, Verdi Europei ed Area Civica, non andrebbe oltre lo 0,6%. Alle minoranza linguistiche storicamente alleate della sinistra andrebbe uno striminzito 0,3%. Il totale del Centrosinistra fa 27,8%, una vera debacle per Matteo Renzi se andasse davvero così

Infine fuori dagli schieramenti troviamo Movimento 5 Stelle al 26,4%, Liberi e Uguali con Pietro Grasso al 6%, CasaPound Italia allo 0,5% ed altre forze politiche allo 0,2%.

Il sondaggio è stato realizzato su un campione casuale nazionale rappresentativo della popolazione italiana, tramite interviste telefoniche – metodologia C.A.T.I.-C.A.M.I. Gli intervistati sono stati 800 (interviste valide); numero dei non rispondenti/rifiuti all’intervisti: 1.405 – totale contatti effettuati: 2.205.

Astensione e indecisi

Secondo Euromedia Research astenuti ed indecisi, oggi, sarebbero solo il 32,7%. Un dato inferiore a quello di altri sondaggi realizzati nelle ultime settimane, segno che man mano che ci si avvicina al voto l’elettorato tende a schierarsi. Manca infatti ormai poco più di un mese al voto e tra quindici giorni non sarà più possibile pubblicare sondaggi. Storicamente in Italia il numero degli indecisi resta attorno al 10% fino a pochi giorni prima delle elezioni, mentre l’astensione a seconda delle tornate elettorali è stata anche di oltre il 35%. In un articolo di qualche giorno fa Wired ha cercato di calcolare la media degli indecisi considerando i più recenti sondaggi elettorali. Ne esce – ovvio – che gli indecisi sono decisivi per l’esito del voto del 4 marzo e che oscillano tra il 10 ed il 17% nelle diverse rilevazioni disponibili.

Leggi tutti gli articoli sui sondaggi elettorali

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Don Matteo 11 cast, Maria Chiara Giannetta: “Terence Hill è un gentiluomo d’altri tempi”

sorella veronica panarello news

Veronica Panarello perde ogni diritto sul figlio, la sorella infierisce: “Hanno fatto bene”