di Andrea Monaci in ,

Ultimi sondaggi elettorali, Ixè: uniche maggioranze possibili patto Pd-M5S o “grande coalizione”


 

Gli ultimi sondaggi elettorali delineano uno scenario di forte incertezza in vista del voto del 4 marzo 2018: quali maggioranze usciranno dalle urne? Ecco alcune ipotesi

ultimi sondaggi elettorali

Gli ultimi sondaggi elettorali continuano a delineare l’evoluzione delle intenzioni di voto degli italiani. Gli analisti, intanto, elaborando i dati delle intenzioni di voto stanno offrendo interessanti proiezioni sulla composizione del Parlamento nella futura legislatura. Se secondo Tecnè il Centrodestra viaggia sicuro verso la maggioranza alla Camera, prendendo in considerazione un analogo studio svolto da Ixè per HuffPost le cose sarebbero ben differenti.

Centrodestra a 292 seggi alla Camera

Secondo lo studio di Ixè elaborato sulla base di un sondaggio dello scorso 18 dicembre il Centrodestra sarebbe ancora molto lontano dalla maggioranza dei seggi alla Camera. Berlusconi, Salvini e Meloni secondo i dati raccolti da Ixè potrebbero infatti contare al momento solo su 292 seggi, una cifra ben al di sotto del fatidico 316.

Anche Movimento 5 Stelle e Pd secondo i dati del sondaggio Ixè sono molto lontani dal numero di seggi necessario a governare. In conseguenza dell’iniezione di maggioritario e dei nuovi collegi uninominali previsti dalla nuova legge elettorale, il movimento fondato da Beppe Grillo avrebbe infatti solo 167 deputati mentre il Pd addirittura solo 138, un vero e proprio tracollo rispetto ai 297 del 2013. Il Centrodestra, da qualsivoglia parte si osservi lo scenario, resta dunque al momento la coalizione “vincente”, anche se non è chiaro quanto vincente. Quali sono dunque le maggioranze possibili con le intenzioni di voto attuali?

Leggi anche: Sondaggi di fine anno, ecco tutti i numeri in vista delle elezioni

Maggioranza: patto Pd-M5S o grande coalizione?

Dalle urne, almeno secondo i sondaggi al momento disponibili, non uscirebbe alcuna maggioranza. Le uniche maggioranze possibili sono politicamente molto difficili da realizzare e sono quelle che vedono un patto di governo tra Pd e M5S o tra Centrodestra e Pd. Al momento però più che di ipotesi difficili si tratta davvero di fantascienza. Quindi dalle urne del 4 marzo 2018 non uscirà alcun governo? L’unica strada possibile, anche se altrettanto difficile da realizzare con le posizioni attuali, sarebbe quella della grande coalizione. Una coalizione quindi che metterebbe assieme tutte le forze politiche in un governo di responsabilità nazionale con il beneplacito del Quirinale e (senza dubbio) di Bruxelles.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook