in

Ultimi sondaggi elettorali, Quorum: percentuali dei partiti al 10 luglio 2018

La rincorsa continua. Potrebbe essere intitolato così il duello che, da quando è nato il governo Conte, va in scena nei sondaggi elettorali tra Lega e Movimento 5 Stelle. Lo confermano anche gli ultimi pubblicati, tra i quali quello realizzato da Quorum per SkyTg24, secondo cui tra i due alleati di governo ci sarebbero ormai solo pochi decimali di punto. Ma se alcune rilevazioni nelle ultime settimane incoronavano la Lega come primo partito nelle intenzioni di voto degli italiani, quest’ultima riconsegna lo scettro al Movimento 5 Stelle, che se si votasse oggi 10 luglio 2018 sarebbe quindi davanti a tutti.

Ultimi sondaggi elettorali, Quorum: percentuali dei partiti al 10 luglio 2018

Le percentuali dei partiti al 10 luglio 2018

Secondo il sondaggio realizzato da Quorum, dunque, in caso di nuove elezioni politiche oggi 10 luglio 2018 al primo posto ci sarebbe il Movimento 5 Stelle con il 28,1% dei consensi. Il secondo posto sarebbe della Lega di Matteo Salvini, con il 27,7%. Al terzo posto il Partito Democratico con il 19,3%. La quarta posizione sarebbe occupata da Forza Italia, con il 9,9%. Una non ben identificata lista di sinistra, forse erede di quel che resta di Liberi e Uguali, avrebbe il 4,1%. Fratelli d’Italia otterrebbe il 4% mentre una lista di centrosinistra alleata con il PD (+Europa?) avrebbe il 2,6%.

Ultimi sondaggi elettorali, Quorum: le tendenze

Da questo sondaggio realizzato da Qorum per SkyTg24 emerge sicuramente una buona prestazione delle forze politiche che sostengono il governo Conte. Questo nonostante il Movimento 5 Stelle, secondo Quorum, abbia meno consensi di quelli ottenuti alle politiche del 4 marzo 2018. La crescita della Lega, in questo come in altri sondaggi elettorali, è invece impressionante: oltre dieci punti sono un’iniezione di consenso sicuramente difficile da gestire per Matteo Salvini, nonostante il presenzialismo e la comunicazione efficace di queste settimane. Qualche piccolo segnale positivo si intravede anche per il Partito Democratico, certo molto ridimensionato ma in lieve ripresa rispetto al dato delle politiche di marzo. Crisi nera invece per Forza Italia: quel 9,9% assegnatoli da Quorum in caso di voto politico oggi, 10 luglio 2018, è migliori i quello “visto” da altri istituti ma comunque molto negativo e sotto la soglia psicologica del 10%. Insomma, o gli Azzurri si rinnovano o rischiano davvero di essere fagocitati definitivamente dall’ex alleato “padano”.

Leggi anche –> Soldi Lega, il punto sull’inchiesta giudiziaria, la difesa di Salvini

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Servizio Civile Garanzia Giovani 2018, 3556 offerte di lavoro: ecco requisiti, sedi e come fare domanda (GUIDA COMPLETA)

Pensioni 2018 quota 42

Pensioni 2018 news, addio quota 41? Importante novità in arrivo: sbarca la Quota 42