in

Ultimi sondaggi elettorali, Tecnè: percentuali dei partiti al 25 giugno 2018

Dopo i ballottaggi delle elezioni comunali, svoltisi ieri domenica 24 giugno con risultati ampiamente previsti, torniamo a parlare di sondaggi elettorali con uno degli ultimi disponibili, quello realizzato da Tecnè. Vediamo quindi quali sarebbero le percentuali dei partiti oggi, 25 giugno 2018, se si tenessero nuove elezioni politiche. Pur trattandosi di uno scenario molto diverso da quello del voto locale, ancor di più se ballottaggio, le tendenze delle forze politiche sono ormai costanti da diverse settimane, ancor di più dopo la formazione del governo Conte. Ma secondo il sondaggio Tecnè sarebbe solo un partito dell’alleanza pentastellata ad avvantaggiarsi nei sondaggi. Ma vediamo nel dettaglio le percentuali dei partiti rilevate da questo sondaggio realizzato per conto di TgCom24 Mediaset.

Ultimi sondaggi elettorali, Tecnè: percentuali dei partiti al 25 giugno 2018

Percentuali dei partiti al 25 giugno 2018: Lega superstar

Secondo Tecnè se si votasse oggi il primo partito sarebbe la Lega di Matteo Salvini che con il 27,9 dei consensi supererebbe il Movimento 5 Stelle guidato da Luigi Di Maio, oggi al 27,5%.  E’ questa la notizia più importante che emerge dal sondaggio: la Lega cresce di quasi dieci punti rispetto al risultato delle elezioni politiche del 4 marzo 2018, un risultato storico che se confermato in una reale competizione elettorale la proietterebbe al primo posto tra le forze politiche italiane. Del resto, anche gli oltre cinque punti in meno del Movimento 5 Stelle sono una notizia. L’abbraccio con la Lega pare aver allontanato parte dell’elettorato pentastellato, soprattutto quello che era arrivato in fuga dal Centrosinistra, oggi a disagio su molte posizioni imposte al Movimento dall’alleanza gialloverde.

ultimi sondaggi elettorali 25 giugno 2018

Ultimi sondaggi elettorali: Pd in lieve recupero, Forza Italia sempre debole

Ma se il M5S non sorride, non sorridono nemmeno gli alleati della Lega. A partire da Forza Italia che sebbene non scenda sotto il 10% come alcuni sondaggi elettorali indicavano nelle ultime tre settimane, se si votasse oggi otterrebbe uno striminzito 11%. Per niente entusiasmante anche il risultato di Fratelli d’Italia, che in caso di elezioni politiche tenutesi oggi sarebbe al 3,3%, un punto in meno rispetto a marzo. Chi fa segnare un leggero recupero è invece il Partito Democratico, che dal 18,7% delle politiche di marzo oggi farebbe segnare un 19,6%: parte dei voti (storicamente di sinistra) in uscita dal Movimento 5 Stelle ritornerebbero quindi “a casa”. Fuori dalle coalizioni debole anche il risultato di Liberi e Uguali, al 2,9% rispetto al 3,4% delle politiche. Nel complesso comunque la coalizione più forte resta il Centrodestra, ovviamente solo grazie al risultato della Lega.

Tutti i sondaggi elettorali su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

maturità 2017 tracce italiano

Maturità 2018, è il giorno della terza prova ma sarà la sua ultima volta: ecco come funziona

Reddito di cittadinanza ultime notizie: è scontro Di Maio – Tria, ecco perché e qual è il motivo