in

Un Decreto per far votare 25mila studenti Erasmus

Il Consiglio dei Ministri sta studiando le possibili soluzioni per permettere il diritto di voto a tutti gli studenti universitari in giro per l’Europa, che sarebbero discriminati alle elezioni del 24 e 25 febbraio, non essendo permesso loro di votare. È necessaria una normativa simile a quella adottata sempre per decreto, convertito in legge alla fine dello scorso anno, per far votare all’estero i ricercatori e i militari in missione.

Ieri sono intercorsi contatti fra la direzione della Farnesina preposta e il Viminale a cui spetta il compito di veicolare le schede elettorali dei 25mila studenti e consegnarle ai consolati e alle ambasciate della Farnesina.

Forse, anche grazie alla stampa che ha sollevato il problema dell’impossibilità di voto di questi nostri giovani connazionali all’estero, il Governo riuscirà a dare voce a chi per dedicarsi alla propria formazione si trova temporaneamente fuori dal territorio nazionale per le elezioni politiche del 2013.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Mario Monti referendum costituzionale

Monti ha aumentato la spesa pubblica

fabrizio corona mandato cattura internazionale

Il ricercato Fabrizio Corona è a Santo Domingo?