in

Unione Europea: recessione per tutto il 2013

La zona euro non tornerà a crescere fino al 2014: lo sostiene la Commissione Europea in un intervento sulla previsione. Porre fine alla recessione quest’anno sarà molto difficile a causa sia della mancanza di credito bancario sia della disoccupazione ormai a livelli record.

L’economia della comunità europea a 17 nazioni, che genera quasi un quinto della produzione mondiale, si ridurrà dello 0,3% nel 2013, conferma lo studio della Commissione, e la zona euro rimarrà nella sua seconda recessione dal 2009 per un anno in più di quanto originariamente era stato previsto.

La Commissione Europea alla fine dell’anno scorso aveva previsto una crescita dello 0,1% per l’economia della zona euro, ma le condizioni di finanziamento per le imprese che si sono ridotte, la morsa che grava sulle famiglie, i tagli di posti di lavoro e gli investimenti congelati, hanno ritardato la ripresa prevista. Secondo le nuove stime calcolate dalla Commissione, la crescita dell’economia della zona euro sarà dell’1,4% nel 2014, considerando anche il valore dello 0,6 in meno per il 2012.

Il direttore generale della commissione per gli affari economici e monetari ha dichiarato che “Il mercato del lavoro … è un problema serio e il miglioramento della situazione dei mercati finanziari, in contrasto con l’assenza di crescita del credito, ha ridotto le prospettive di crescita a breve termine per l’attività economica”.

Draghi su Crescita Eurozona

La promessa della Banca Centrale Europea lo scorso anno di impegnarsi a fare tutto quello che serve per difendere la propria moneta comune, ha eliminato il rischio di un break-up della zona euro, e gli oneri finanziari dei paesi membri sono scesi dai livelli insostenibili. La BCE ha già tagliato la sua stima del prodotto interno lordo della zona euro, il cosiddetto PIL, per il prossimo anno di uno 0,9% e della crescita di appena lo 0,3%.

“Un’economia più debole del previsto registrata nell’ultimo trimestre del 2012 ha reimpostato la previsione dell’inizio della ripresa verso la metà del 2013”, ha dichiarato la Commissione.

Written by mbarbie1970

42 anni, Contabile d'Azienda, convivente, un figlio, dal 1990 nel settore commercio; dal 1995 settore industriale; freelance publishing, gestore ed amministratore del sito notiziemercatimondiali.com.
Appassionato esperto di borse e mercati finanziari, azioni, opzioni e futures.

Elezioni politiche 24 e 25 febbraio: cosa succederà secondo Gad Lerner

“Red or black? Tutto o niente”: su Rai1 stasera il debutto