di Antonio Paviglianiti in

Università, sciopero dei professori: a rischio la sessione autunnale


 

Università, sciopero dei professori: a rischio la sessione autunnale per migliaia di studenti, disagi anche per i laureandi

Sciopero Professori Università

La notizia circola sul web da qualche giorno, adesso sembra trovare conferme ufficiali: la sessione autunnale per migliaia di iscritti alle Università Statali è seriamente a rischio. Previsto, per il mese di settembre/ottobre, uno sciopero nazionale da parte dei professori. Il motivo? Con l’astensione i professori sperano di ottenere l’approvazione di una nuova legge che porti allo sblocco delle classi e degli scatti stipendiali per loro e per i ricercatori universitari, fermi dal 1 gennaio del 2015. Chiedono inoltre che il quadriennio 2011-2014 venga riconosciuto ai fini giuridici.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Università sciopero dei professori: quali date?

Lo sciopero dei professori avrebbe come durata il periodo che va dal 28 agosto al 31 ottobre 2017. Secondo la lettera inviata il 27 giugno scorso alle principali istituzioni statali, compreso il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, a saltare sarebbe solo la prima data degli esami di profitto, mentre sono garantite le sessioni di laurea e le altre attività universitarie.

>>> Le ultime notizie con UrbanPost <<<

Università sciopero dei professori: l’annuncio e la petizione

Lo sciopero dei professori universitari è stato ideato dal docente Carlo Vincenzo Ferraro, ordinario di Motori Termici per Trazione al PoliTo: questa petizione è stata firmata da 5444 professori e ricercatori universitari e ricercatori di enti di ricerca di 79 università e enti di ricerca italiani. I primi ad aderire sono i docenti delle università di Bologna, Roma Tre e Federico II di Napoli.

Il contenuto della lettera inviata anche al Miur non lascia spazio a particolari interpretazioni: “I sottoscritti, con la presente comunicazione, proclamano l’astensione dallo svolgimento degli esami di profitto nelle Università durante la prossima sessione autunnale dell’anno accademico 2016-2017, precisamente nel periodo compreso tra il 28 agosto e il 31 ottobre.” E ancora: “Tale manifestazione conflittuale è conseguenza di una vertenza che si trascina senza esito apprezzabile fin dal 2014, come testimoniano numerose lettere firmate da 10000 o più Professori e Ricercatori Universitari e Ricercatori di Enti di Ricerca Italiani: lettera al Presidente del Consiglio del 2014, lettera al Presidente della Repubblica del 2015, altre due lettere al Presidente del Consiglio nel 2016.”

>>> Le migliori Università in Italia <<<

Università sciopero professori: il “patto” con gli studenti

Nonostante la proclamazione dello sciopero dei professori, i docenti universitari cercheranno di venire incontro alle esigenze di studenti e laureandi. I professori hanno anche assicurato la tenuta di almeno un appello degli esami di profitto nell’ambito del periodo. La vera conseguenza dello sciopero riguarda infatti lo slittamento dell’appello alla data successiva, che dovrà necessariamente tenersi e si svolgerà regolarmente.  I docenti, infine, garantiranno una data d’esame a tutti quegli studenti che nella sessione autunnale possono contare solo su uno di questi.  “Nelle sedi in cui i calendari degli esami prevedono una sola data d’esame – scrivono nella nota i professori – ci asterremo dal tenere tale appello, per la durata massima di 24 ore corrispondenti alla giornata fissata, ma chiederemo alle strutture degli Atenei di competenza di fissarne uno straordinario dopo il quattordicesimo giorno dalla data del giorno dello sciopero.”

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...