di Stephanie Barone in , ,

Vaccini obbligatori: il Consiglio di Stato dice sì all’obbligo per l’accesso all’asilo


 

Il Consiglio di Stato ritiene legittimi i vaccini obbligatori per l’accesso all’asilo nido: ecco le motivazioni della sentenza.

vaccini obbligatori, vaccini obbligatori asilo, vaccini obbligatori bambini, vaccini obbligatori italia,

Mentre a livello nazionale continua la battaglia sui vaccini obbligatori, non ultima al centro della bufera la vaccinazione per il Papilloma Virus, dal Consiglio di Stato arriva una sentenza importante che potrebbe essere un precedente non da poco. Oggi in sede cautelare, con l’ordinanza n.1662, i giudici hanno infatti respinto le contestazioni di alcuni genitori relative all’obbligatorietà delle vaccinazioni per i bambini che frequentano l’asilo nel Comune di Trieste. Come riporta l’Adnkronos infatti alcuni genitori contestavano il “principio di precauzione, non avendo avuto dalle autorità sanitarie una completa informazione sul rapporto costi/benefici delle vaccinazioni (inclusa la possibilità di eseguire preventivi accertamenti sanitari per poter escludere il rischio di reazioni avverse)”.

La sentenza del Consiglio di Stato sui vaccini obbligatori per frequentare l’asilo ha confermato quella precedente del Tar del Friuli Venezia Giulia. Essa ha infatti evidenziato che “l’obbligo di vaccinazione, oltre a essere coerente con il sistema normativo generale in materia sanitaria e con le esigenze di profilassi imposte dai cambiamenti in atto (minore copertura vaccinale in Europa e aumento dell’esposizione al contatto con soggetti provenienti da Paesi in cui anche malattie debellate in Europa sono ancora presenti), non si ponga in conflitto con i principi di precauzione e proporzionalità”. Per l’accesso ai servizi educativi comunali da 0 a 6 anni quali asili nido, scuola materna, spazi gioco e servizi integrativi, sperimentali e ricreativi rimane valida l’obbligatorietà vaccinale richiesta dal Comune di Trieste. 

In particolare l’ordinanza voluta dalla città friulana e l’assenso del Consiglio di Stato potrebbe fare scuola in molte altre zone d’Italia per quel che riguarda i vaccini obbligatori per l’accesso all’asilo e alla scuola materna. La sentenza infatti ha voluto sottolineare come la tutela della salute pubblica, e in particolare della comunità in età prescolare, prevalga sulle prerogative della responsabilità genitoriale.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...